TELEVALLO

Via Antonio Segni 12

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Condizioni da “lager” nel carcere di Trapani, la denuncia di Lauria

Trapani, 20.08.2019 - All’interno del carcere di Trapani ci sarebbero condizioni invivibili per molti detenuti, costretti a convivere con stanze in pessime condizioni che non rispetterebbero i diritti previsti dalle convenzioni internazionali. In alcuni casi, i detenuti sarebbero costretti a vivere in un vero e proprio lager. Non utilizza mezzi termini l’avvocato alcamese Baldassare Lauria, a seguito di una visita effettuata pochi giorni addietro proprio nella struttura carceraria del capoluogo trapanese nell’ambito dell’iniziativa “Ferragosto in carcere” lanciata a livello nazionale dal Partito radicale. Lauria, direttore della Fondazione Giuseppe Gulotta, faceva parte di una delegazione composta, tra gli altri, da Rita Bernardini, presidente dell’associazione “Nessuno tocchi Caino”. La visita ha riguardato tutte le sezioni della struttura ed è stata caratterizzata da svariati colloqui con vari detenuti. Ad accompagnare la delegazione è stato il direttore Roberto Piscitello. Le carenze sarebbero state riscontrate soprattutto nella zona del carcere denominata “blu”, dove si trovano nove detenuti in isolamento. Tale sezione, evidenzia l’avvocato Lauria, “è apparsa come un vero e proprio lager, le celle non hanno i requisiti minimi previsti dal regolamento e violano i basilari diritti previsti dalle convenzioni internazionali, Tutte le celle della sezione blu”, aggiunge, “sono in pessime condizioni di mantenimento, sporche, tutte hanno il water a vista, le fessure per l’aria sono poste in alto, sono di minuscole dimensione e non consentono l’adeguato passaggio dell’aria, le condizioni igieniche sono molto precarie”. Altra criticità rilevata dalla delegazione è il sovraffollamento della struttura.



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816