TELEVALLO

Via Antonio Segni 12

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Detenuto si scaglia contro i poliziotti nel carcere di Trapani, tre feriti. Il sindacato Uilpa lancia sos

Trapani, 04.10.2019 - ”…tre poliziotti penitenziari trasportati d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Trapani, di cui uno ferito gravemente alle testa è il bilancio dell’opera di buonismo che negli ultimi 10 anni serpeggia nella mente dei nostri politicanti, che ha di fatto indebolito l’autorità e l’autorevolezza di tutte le Forze di Polizia compresa la Polizia penitenziaria che più di opera in trincea a combattere la delinquenza comune e la grande criminalità organizzata senza armi e senza difesa…” Con grande rabbia… dichiara il Segretario Generale della UILPA Polizia Penitenziaria Gioacchino VENEZIANO...”siamo stanchi di trasmettere bollettini di guerra ormai -… infatti oramai mediamente nella carceri italiane avvengono 12 casi di aggressione al giorno nei confronti di Poliziotti Penitenziari, ma al netto delle chiacchiere del Capo del Dipartimento Francesco Basentini e delle telefonate ai Poliziotti feriti del Ministro Bonafede, la Polizia Penitenziaria in questi ultimi 18 mesi di buona “politica penitenziaria” non ha visto nulla di cambiato…!” Questo delinquente detenuto …prosegue il Segretario Veneziano…”….ha attaccato fisicamente tre Poliziotti Penitenziari, che ai tanti buonisti ricordo che chi indossa una uniforme rappresenta lo Stato, quindi avere consento la bocciatura dell’emendamento prevista nel decreto sicurezza 2 delle ipotesi aggravate del reato di lesioni personali, inserendo una specifica modifica nell'articolo 576, comma 1, numero 5 bis) codice penale, tesa a sanzionare la condotta lesiva cagionata ai danni di personale in servizio presso un istituto penitenziario fortemente criticata da parte dell'Osservatorio Carcere dell'Unione oramai lasci mano libera a chi ha violato la legge fuori e continua a violarla all’interno delle patri galere…” Chiedo al Ministro della Giustizia …tuona il Segretario Veneziano… - “se è vero come dice in pubblico di amare la Polizia Penitenziaria di ripresentare al primo Consiglio dei Ministri gli modifiche del codice penale che riguardavamo i Poliziotti, unitamente alla necessaria norma di aumento reale dell’organico del Corpo di polizia penitenziaria considero che ormai si tratta solo di portate la pelle sana a casa …” L’aggressione - conclude Veneziano- …è avvenuta pare presso il reparto mediterraneo, reparto ove sono richiusi oltre 200 detenuti comuni, controllati da appena 6 Poliziotti, e l’aggressore sembra sia un detenuto italiano non nuovo a queste azioni verso l’istituzione penitenziaria, che ha usato un piede del tavolino di legno in dotazione nelle celle, abilmente camuffato, e solo grazie al tempestivo intervento del Comandante della Polizia Penitenziaria di Trapani Commissario Capo Giuseppe Romano unitamente ai pochi uomini disponibili ha evitato il peggio, e i tre colleghi sono stati prontamente trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Trapani e pare si trovano in codice “giallo” per le verifiche sanitarie necessarie. La UILPA Polizia Penitenziaria Sicilia, condanna il viole gesto posto nei confronti dei colleghi e auspica una punizione esemplare per evitare anche l’effetto emulazione, augurando una pronta guarigione ai poliziotti coinvolti. Intanto coinvolgeremo tutte le sigle sindacali per iniziare un percorso di lotta unitario per un reale cambiamento di rotta che tenga conto delle mutate esigenza della Polizia Penitenziaria si in termini di sicurezza passiva che attiva.

Comunicato stampa



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816