TELEVALLO

Via Antonio Segni 12

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Elezioni a Mazara, il Pd batte un colpo. Accordo Quinci-triade?

Mazara, 07.02.2019 - Il Partito democratico di Mazara del Vallo sarà della partita elettorale il 28 aprile, giorno in cui i cittadini saranno chiamati a eleggere il nuovo sindaco e a rinnovare il consiglio comunale. La conferma è arrivata, ieri, dalla segretaria cittadina dei dem, Teresa Diadema, ospite negli studi di Televallo. Il Pd, in pratica, presenterà una lista e anche un candidato a primo cittadino. Un segnale di presenza del partito, insomma, dopo mesi di silenzi e di contrasti interni al locale circolo, per la verità mai sopiti del tutto e anzi culminati con la fuoriuscita di alcuni esponenti e la nascita del movimento civico “Siamo Mazara”. La segretaria Diadema non ha fatto il nome di chi rappresenterà il partito nella corsa alla poltrona di Palazzo dei Carmelitani, che verrà ufficializzato nei prossimi giorni. Due, comunque, sembrano essere le ipotesi più concrete: la prima è legata a una possibile candidature della stessa Diadema, la seconda alla scelta di Pasquale Safina, attuale consigliere comunale. Per il resto, il quadro elettorale mazarese è in pieno fermento dopo la decisione del governo regionale di anticipare il voto delle amministrative al 28 aprile. Ieri è stata ufficializzata la nascita del movimento “Mazara Bene Comune”, che fa riferimento ai consiglieri comunali uscenti Antonio Colicchia e Nicola Norrito. Il neo movimento appoggerà ufficialmente il progetto di “Partecipazione Politica”, area guidata dal funzionario Salvatore Quinci. “Abbiamo seguito con entusiasmo il percorso di nascita e di crescita di Partecipazione Politica”, si legge in una nota, “e abbiamo apprezzato le modalità aggregative di questo gruppo, nonché la capacità di costruire una rete sana con una visione a lungo termine per la nostra città, attraverso la ricerca di percorsi di innovazione amministrativa e l’analisi delle buone pratiche”. L’adesione di “Mazara Bene Comune” al progetto di “Partecipazione Politica” non dovrebbe essere l’unica. Voci di corridoio danno per fatto l’accordo tra il gruppo Quinci e la cosiddetta triade, ovvero la coalizione a tre gambe che fa riferimento all’attuale presidente del consiglio comunale Vito Gancitano, all’ex assessore Vito Billardello e al consigliere comunale Francesco Foggia. Non solo. Della coalizione potrebbe far parte anche il movimento “Siamo Mazara”. Un’ampia area, insomma, che dovrebbe esprimere come candidato sindaco proprio Salvatore Quinci. Ma anche in questo caso basteranno pochi giorni per avere l’ufficialità o meno. Già programmate da tempo le candidature di Nicola La Grutta per il Movimento 5 stelle, di Giorgio Randazzo per la Lega e di Vincenzo Calafato per l’associazione “Cervello e dignità”, nonché più recentemente quella dell’avvocato Mariella Martinciglio in quota Futuristi, resta ancora da sciogliere il nodo relativo all’area politica che fa riferimento al duo Toni Scilla-Vito Torrente. Un candidato sindaco verrà sicuramente espresso, ma ancora non ci sono conferme sui nomi che circolano da giorni e settimane. Sembra, comunque, in discesa la quotazione dell’ex assessore provinciale Nicola Giacalone. Sullo sfondo resta da capire quali saranno le scelte dell’Udc, con Mimmo Turano in testa, del movimento Diventerà Bellissima del presidente della Regione, Nello Musumeci, e del gruppo che ruota attorno all’ex vicesindaco Giovanni Quinci. Un puzzle ancora da completare, insomma, ma i tempi sono ormai strettissimi.(riproduzione riservata)



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816