TELEVALLO

Via Antonio Segni 12

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Mazara, al Comune pronta la rivoluzion...Aro

Mazara, 05.09.2019 - Conservare quanto di buono era stato fatto dalla precedente amministrazione comunale, colmare alcune situazioni pregresse ritenute lacunose e, quindi, procedere con la nuova impronta immaginata e programmata dalla nuova guida amministrativa. Almeno, così era stato pubblicamente affermato dall’allora candidato sindaco Salvatore Quinci nel corso della campagna elettorale. Un discorso apprezzabile e che aveva riscosso parecchi consensi nella pubblica opinione mazarese. Solo che a Mazara del Vallo, come spesso accade, tra il dire e il fare ci sta di mezzo il mare e così al traguardo dei primi cento giorni dell’amministrazione Quinci si avverte la sensazione che le cose non stiano andando per come si era promesso alla cittadinanza mazarese. E di esempi se ne potrebbero riempire intere pagine, tante risultano a oggi le discrepanze tra il dire e il fare, soprattutto per quanto riguarda la complessa vicenda del comparto rifiuti che ogni giorno riserva sempre una qualche spiacevole sorpresa con conseguenti polemiche e proteste. E nella girandola legata attorno alla spazzatura trova ampio spazio in questi giorni quanto si vocifera con sempre più crescente insistenza sull’ufficio Aro comunale interessato, dicono i bene informati, da una rimodulazione del personale, o di parte dell’attuale personale, che di peso verrebbe trasferito in altre sedi per lasciare posto ad altri colleghi già arrivati o in procinto di arrivare da Partanna, Santa Ninfa, Campobello e Castelvetrano. Una rimodulazione del personale che sarebbe stata decisa dal presidente della Srr Trapani Provincia Sud, Nicolò Catania, ma, si dice, che sarebbe fortemente richiesta dalla attuale amministrazione comunale mazarese che sin dal suo insediamento ha cominciato sin da subito a lamentarsi del fatto che alcuni dipendenti non seguissero o addirittura ostacolassero le direttive della stessa amministrazione comunale. Una rimodulazione, quindi, legittima da un certo punto di vista. Solo che, se le cose dovessero alla fine andare per come si vocifera in città, allora il discorso potrebbe rivelare dei connotati completamente diversi. Il nodo della questione, cioè quello dei trasferimenti, riguarderebbe, infatti, sempre secondo quanto si vocifera con insistenza in città, cinque-sei attuali dipendenti in servizio all’ufficio Aro a Mazara del Vallo, tutti e cinque-sei simpatizzanti o legati all’area dei Futuristi dell’ex sindaco Nicola Cristaldi e apertamente schierati in campagna elettorale. Ebbene, questi cinque-sei attuali dipendenti, si vocifera in giro, sarebbero in predicato di trasferimento ad altre sedi e al loro posto arriverebbero altri cinque-sei dipendenti che, sempre secondo le voci che si raccolgono in città, apparterrebbero a una precisa area di simpatia politica e soprattutto a una precisa area di appartenenza sindacale. Tutte voci ovviamente e probabilmente anche loro dei lavoratori preparati e professionali che continueranno il proficuo lavoro svolto dai colleghi in fase di trasferimento. Ma che, almeno, se tutto ciò si dovesse davvero verificare, che si abbia almeno l’onestà intellettuale di dire pane al pane e vino al vino e di non lasciare nella pubblica opinione certi dubbi che andrebbero a buon diritto ad aggiungersi ai tanti altri dubbi dei quali è costellato il panorama civico della città di Mazara del Vallo.(riproduzione riservata)



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816