TELEVALLO

Via Antonio Segni 12

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Occupazione, il governo Musumeci punta alla crescita professionale dei giovani

Palermo, 02.08.2019- Finanziare le competenze, promuovere la crescita formativa e incentivare quella professionale: questa la formula adottata dal governo Musumeci per ampliare le opportunità occupazionali dei giovani. E arrivano già i primi dati. La Regione Siciliana, con il Progetto “Giovani 4.0”, in attesa della seconda finestra autunnale, finanzierà da subito settecento giovani che hanno richiesto il sostegno economico per il conseguimento di titoli di alta formazione, certificazioni linguistiche, patenti e brevetti. Nello specifico, sono state presentate complessivamente 731 istanze, delle quali 376 per corsi di lingua inglese, 118 per la richiesta di finanziamento di corsi finalizzati al conseguimento della patente per la guida di mezzi superiori alla categoria B, della licenza di tecnico sportivo e, in particolare, per l’abilitazione alla guida di droni. Ulteriori 237 domande riguardano la frequenza di master, in Italia e all’estero, e di corsi di perfezionamento post-laurea. Fra queste, un centinaio fanno riferimento alla richiesta di corsi presso atenei siciliani, mentre le altre richiedono l’accesso all’offerta formativa di università estere e del nord-Italia. Il dato complessivo dimostra come gli atenei regionali debbano essere ancora più attrattivi verso gli studenti che, in larga misura, continuano a scegliere di perfezionarsi fuori dalla Sicilia. Tutte le domande pervenute al termine di questa prima finestra saranno interamente finanziate, secondi i criteri stabiliti dal bando, e ancora altre potranno esserlo tra il 16 settembre e l’8 novembre prossimi, quando sarà attivata una seconda finestra per favorire la più ampia partecipazione dei giovani. «Stiamo lavorando - sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci - per dare ai nostri ragazzi gli strumenti migliori per perfezionare la loro formazione e ottenere maggiori risultati in termini occupazionali. Finanziamo l’acquisizione di competenze e, più in generale, promuoviamo la riqualificazione del mercato del lavoro. L’obiettivo è quello di far crescere la qualità del capitale umano dei giovani siciliani per arricchire il loro curriculum professionale». Saranno avviati, inoltre, i tirocini presso i dipartimenti regionali per centodieci laureati che intraprenderanno un percorso formativo e professionale tra università e Regione, regolarmente retribuito. Proprio la scorsa settimana, infatti, si sono chiusi i termini di partecipazione ai bandi indetti dai quattro atenei siciliani: Palermo ha registrato circa ottocento candidature, Catania 282, Messina 225, Enna 51. A breve partiranno le selezioni che avverranno esclusivamente per titoli, al fine di garantire trasparenza, obiettività e terzietà di giudizio. «Questi dati dimostrano - spiega l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla - che siamo riusciti ad avviare un nuovo dialogo con i giovani, promuovendo azioni concrete per incentivare attività formative, di specializzazione e di avviamento al lavoro, che guardano alle prospettive occupazionali e al potenziamento della conoscenza innovativa. In pratica, s’intende favorire il conseguimento di titoli di alta formazione e di obiettivi professionali che possano essere rapidamente spendibili sul mercato del lavoro. Speciale attenzione è dedicata all’apprendimento delle lingue straniere, in particolare l’inglese, e alla promozione di corsi di alta formazione, quali master e corsi di perfezionamento che favoriscono il raccordo con il mondo del lavoro, soprattutto in un momento di rapida evoluzione delle professioni e dei mestieri. Il riscontro registrato presso la potenziale utenza giovanile - conclude - può essere considerato promettente tanto per il bando “Progetto giovani 4.0”, quanto per i tirocini formativi presso i dipartimenti regionali mediante i quali intendiamo fornire un’opportunità a centodieci laureati e, al contempo, irrobustire con nuove e qualificate energie l’amministrazione regionale».

Comunicato stampa



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816