TELEVALLO

Via Salomone 6/e

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Rapimento Denise, la procura riapre le indagini. E’ caccia al dna su alcune impronte digitali

Marsala, 12.10.2017 - Riprendono a pieno ritmo le indagini degli inquirenti sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina di quasi 4 anni scomparsa a Mazara del Vallo il 1° settembre 2004. La procura di Marsala, infatti, ha disposto nuovi accertamenti su una serie di impronte digitali raccolte subito dopo il rapimento della bambina in varie auto e in vari luoghi. L’obiettivo è quello di estrapolare da ogni impronta il dna in modo tale da compararlo con quello di Denise. Gli accertamenti disposti dalla procura lilibetana erano stati chiesti a gran voce da Piera Maggio e dall’avvocato Giacomo Frazzitta. Dal 2004 a oggi, infatti, le tecniche di analisi si sono molto affinate e ciò che non s’è potuto fare allora lo si può fare oggi. Ecco perché la procura ha già inviato i reperti ai carabinieri del Ris di Messina, ai quali è stato demandato il compito di effettuare tali analisi. L’eventuale presenza del dna della bambina in mezzi o posti insoliti potrebbe riaprire clamorosamente il caso, chiuso nelle settimane scorse dopo che la Cassazione ha confermato l’assoluzione di Jessica Pulizzi, sorella per parte di padre di Denise accusata del reato di concorso in sequestro di minorenne. Intanto, del caso Denise si è tornato a parlare, ieri sera, durante “Chi l’ha visto?”. La novità è una foto fatta pervenire alla redazione della trasmissione televisiva nella quale si vede il viso di una ragazzina molto somigliante al viso di Denise elaborato dai carabinieri nel 2009. Una foto pubblicata su un sito pedopornografico e sulla quale sono in corso tutti gli accertamenti del caso da parte della polizia postale.(riproduzione riservata)



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816