TELEVALLO

Via Salomone 6/e

 91026 Mazara del Vallo (TP)

Tel./fax 0923 907764 cell. 347 6494279

Redazione: televallo@virgilio.it

  imposta come home page

 

 

 

 

  

 
Notizie

 

 

 

 

Vicenda rifiuti a Mazara, aggiornato a domani il tavolo in prefettura. Lavoratori su fronti (e bacini) opposti

Mazara, 12.03.2018 - Torneranno a sedersi attorno a un tavolo domani pomeriggio a Trapani le parti convocate dal prefetto Darco Pellos per cercare di sbrogliare la matassa relativa alla vicenda rifiuti a Mazara del Vallo. Una vicenda che ruota attorno al personale avente diritto a essere assunto per lo svolgimento della raccolta dei rifiuti nella città del Satiro, a seguito dell’avvio del nuovo servizio previsto dal bando di gara quinquennale bandito e aggiudicato recentemente da Palazzo dei Carmelitani. La riunione di venerdì scorso in prefettura non è stata conclusiva e, quindi, si è deciso di aggiornare i lavori a domani pomeriggio per consentire ulteriori approfondimenti. In pratica, da una parte ci sono i lavoratori ex Belice Ambiente, nel frattempo transitati alla srr Trapani Sud e “destinati” al piano di intervento Aro del comune mazarese (che prevede l’impiego di 89 operatori), dall’altra parte ci sono, invece, circa trenta persone che in questi mesi (in attesa dell’aggiudicazione del bando pluriennale) hanno lavorato alle dipendenze delle ditte private che hanno svolto a più riprese il servizio di raccolta dei rifiuti tramite ordinanze contingibili e urgenti emesse di volta in volta dal sindaco Nicola Cristaldi. Quest’ultimi lavoratori, sostanzialmente, avrebbero maturato il diritto a essere assunti dalla ditta aggiudicataria del servizio quinquennale, in base all’articolo 202 del decreto legislativo 152 del 2006. Un nuovo bacino, insomma, al quale poter attingere oltre a quello dei lavoratori ex Belice Ambiente. Attualmente, in attesa di capire come finirà la vicenda giudiziaria della Senesi, azienda capogruppo del raggruppamento classificatosi al primo posto nella procedura di gara espletata dall’Urega di Trapani, il comune di Mazara ha aggiudicato temporaneamente l’appalto multimilionario al raggruppamento capeggiato dalla Tech (secondo classificato) che, a sua volta, ha deciso di non assumere il personale proveniente dalla srr, bensì gli altri lavoratori. Una decisione che ha provocato la dura presa di posizione della Uil Trasporti e che ha portato alla riunione in prefettura. Una vicenda quasi surreale, con tanti lavoratori ex Belice Ambiente aventi diritto che si ritrovano, per l’ennesima volta, di fronte a una situazione fosca e con nubi all’orizzonte che potrebbero riservare brutte sorprese.(riproduzione riservata)
Giovanni Dilluvio



 

 

  Televallo s.r.l. - P.iva 01454940816