Mazara, incompatibili i consiglieri Emmola e Pipitone? Convocato d’urgenza il consiglio comunale

Mazara, incompatibili i consiglieri Emmola e Pipitone? Convocato d’urgenza il consiglio comunale

La seduta si terrà dopodomani con inizio alle ore 18

Oltre alla già convocata seduta ordinaria in programma il 5 dicembre, il consiglio comunale di Mazara del Vallo si riunirà anche dopodomani. E lo farà d’urgenza, a partire dalle ore 18, così come predisposto oggi dal presidente Vito Gancitano. Uno solo il punto all’ordine del giorno e riguarda la presunta incompatibilità di due consiglieri comunali. Si tratta, nel dettaglio, di Gioacchino Emmola della maggioranza (eletto nella lista Siamo Mazara) e di Maurizio Pipitone dell’opposizione), eletto nella lista del Movimento 5 Stelle. La vicenda potrebbe essere direttamente collegata all’attività portata avanti nelle ultime settimane dal consigliere comunale Giorgio Randazzo a proposito della morosità sul pagamento dei Tributi locali da parte di amministratori e consiglieri comunali. Non a caso il riferimento normativo richiamato nell’ordine del giorno della seduta urgente è il punto 6 (comma 1) dell’articolo 10 della legge regionale 31 del 1986 che così testualmente recita: “colui che, avendo un debito liquido ed esigibile, rispettivamente, verso la provincia o il comune ovvero verso istituto od azienda da essi dipendenti è stato legalmente messo in mora ovvero, avendo un debito liquido ed esigibile per imposte, tasse e tributi nei riguardi di detti enti, abbia ricevuto invano notificazione”. Una fattispecie, insomma, che sembrerebbe richiamare quella denunciata pubblicamente dal consigliere Randazzo. Per saperne di più basta aspettare la seduta di dopodomani.(riproduzione riservata)