Mazara. Il sindaco Quinci e la comunicazione, affidamento diretto di 16 mila euro alla Multiverso

Mazara. Il sindaco Quinci e la comunicazione, affidamento diretto di 16 mila euro alla Multiverso

La società ha proposto la realizzazione di cinque campagne di comunicazione, di alcuni spot video e altro

L’amministrazione comunale di Mazara del Vallo punta sulla comunicazione per pubblicizzare le proprie attività tra la cittadinanza. Con delibera di oggi immediatamente esecutiva, infatti, la giunta comunale ha deciso di acquistare alcuni servizi dalla società mazarese Multiverso di Rita Gianformaggio con una spesa complessiva di ben 16 mila euro (Iva compresa) che servirà, nel dettaglio, per l’ideazione e la realizzazione di cinque campagne di comunicazione su alcuni argomenti (come la rateizzazione dei Tributi locali o le iniziative in vista del centenario della nascita di Consagra), la realizzazione di spot video e altro. A proporre tali servizi è stata la stessa società con una nota protocollata la vigilia di Natale e stamattina la giunta, subito dopo Natale e Santo Stefano, ha accettato la proposta e il preventivo su autorizzazione diretta del sindaco Salvatore Quinci. L’amministrazione punta quindi sulla comunicazione soprattutto su Facebook e non a caso il primo cittadino nei mesi scorsi ha nominato anche un consulente a titolo gratuito per coordinare le politiche dell’immagine multimediale del comune, ovvero Marco Tumbiolo. Tornando all’affidamento diretto alla Multiverso ci chiediamo come mai non sia stato emesso un avviso pubblico per fare una ricerca di mercato tra gli operatori locali e non solo: in questo modo si sarebbe magari potuto risparmiare sull’importo della spesa vista anche la difficile situazione nella quale verserebbero le casse comunali. Quello di oggi non è il primo affidamento diretto deciso dalla giunta comunale nei confronti della Multiverso. Già lo scorso ottobre, in occasione della manifestazione Blue Sea Land, il comune affidò alla società la realizzazione di un video e la stampa di 15 mila cartoline per un costo complessivo di oltre 4 mila euro. Anche in quel caso la spesa fu autorizzata direttamente dal sindaco.(riproduzione riservata)