Mazara, sulla vicenda Multiverso interviene Marco Tumbiolo

Mazara, sulla vicenda Multiverso interviene Marco Tumbiolo

Il professionista ha confermato di collaborare con la società ma di non essere più consulente del sindaco

L’ultima novità sulla vicenda dell’affidamento diretto dal parte del comune mazarese alla società Multiverso srls di Mazara del Vallo di 16 mila euro per la ideazione e realizzazione di 5 campagne di comunicazione ed altro riguarda una errata corrige pubblicata dal sig. Marco Tumbiolo su Facebook e che per dovere di cronaca qui si riporta integralmente:
“Ringrazio Televallo e tutti quelli che hanno fatto pubblicità gratuita sui social in questi giorni alla società Multiverso con cui collaboro.Tuttavia devo constatare che ci sono alcune informazioni che mi riguardano che sono errate. Non sono più consulente del sindaco a titolo gratuito dato che ho finito il mio servizio il 9 ottobre 2019, come si può facilmente evincere dai documenti pubblicati. Un servizio che è stato intenso ed entusiasmante. Ringrazio il sindaco Quinci e la giunta per questa esperienza. In più nelle informazioni date è stato omesso che oltre alle 5 campagne di comunicazione ci sono altri 3 servizi da espletare durante tutto l’anno 2020”.
Sin qui l’errata corrige a firma del sig.Marco Tumbiolo del quale in verità Televallo ne ha sempre e pubblicamente riconosciuto professionalità e competenza.
Vale la pena comunque aggiungere in questa occasione che Televallo, così come in altre evenienze similari, ha semplicemente riportato i contenuti di un atto pubblico amministrativo evidenziando certe perplessità e dubbi manifestati da molti osservatori e semplici cittadini sull’iter dell’intera vicenda.
E che l’atto amministrativo in questione sia legittimo e che la società Multiverso sia legittimata a richiedere ed ottenere incarichi di comunicazione da parte del comune di Mazara del Vallo e dal suo legale rappresentante , il sindaco Salvatore Quinci, è stato da parte di Televallo ripetutamente messo in risalto.
Ciò non esclude comunque di riportare ancora una volta i dubbi e le perplessità manifestate in questi giorni da parte di osservatori, semplici cittadini ed anche consiglieri comunali che hanno già manifestato l’intenzione di discuterne in occasione della prima seduta utile del consiglio comunale.
Dubbi e perplessità che ruotano attorno al fatto che una società, costituita nel settembre 2019 e che inizia la sua attività il 10 ottobre 2019 (il giorno dopo la conclusione dell’incarico di Tumbiolo al comune), ad appena una settimana dall’inizio attività richiede ed ottiene dal comune mazarese la delibera di acquisto di un filmato sulla citta’ di Mazara del Vallo, di 15 mila cartoline e 2 banner in occasione della manifestazione Blue Sea Land
Ed in piu, tra la vigilia di Natale e le 48 ore successive richiede ed ottiene dal comune di Mazara del Vallo un altro atto amministrativo di 16 mila euro per 5 campagne di comunicazione e, come ricorda il sig. Marco Tumbilo, di altri tre servizi da espletare durante tutto l’anno 2020.
In entrambi i casi con notevole velocità e quindi senza il tempo di potere eventualmente ricercare altre proposte di preventivi con tariffe e costi più convenienti.
Ma così è andata e così va bene per tutti. Forse in una prossima occasione varrebbe la pena di riportare alla mente cosa recita il codice degli appalti.(riproduzione riservata)