Alcamese arrestato dai carabinieri per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

Alcamese arrestato dai carabinieri per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

L’uomo è andato in escandescenze dopo la notifica di un provvedimento emesso dall’autorità giudiziaria per un altro procedimento penale

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alcamo hanno tratto in arresto FARACI GASPARE alcamese classe 71, soggetto noto per i suoi numerosi precedenti di Polizia per i reati di resistenza e oltraggio a Pubblico e distruzione di atti.
I militari dell’Arma, dovendo notificare all’interessato un “verbale di identificazione, elezione di domicilio, nomina del difensore ed informazione di garanzia”, emesso dalla Procura della Repubblica di Trapani per altro procedimento penale, accedevano presso l’appartamento ma il Faraci, dopo aver capito il motivo della visita, andava su tutte le furie e stracciava in mille pezzi il documento oltraggiando i Carabinieri fino ad aggredirli con un martello venendo in pochi attimi immobilizzato e reso inoffensivo dagli operanti al termine di una breve colluttazione.
L’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia di Alcamo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di rito direttissimo, dimostrandosi, durante la compilazione degli atti di rito, (in lacrime) particolarmente dispiaciuto per l’atteggiamento sbagliato tenuto poco prima nei confronti dei Carabinieri iuntervenuti, ed oltre a chiedere loro scusa avanzava la richiesta di poter avere una pizza al prosciutto x cena, beneficio che gli veniva (visto il periodo) gentilmente concesso dal Comandante della Stazione di Alcamo.

Comunicato stampa