Costituita ad Alcamo l’associazione denominata Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale

Costituita ad Alcamo l’associazione denominata Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale

L’atto costitutivo è stato sottoscritto dal Comune di Alcamo, dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e da altri 19 soci tra Enti e Aziende Vitivinicole

Ieri pomeriggio è stata costituita l’Associazione denominata Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale, con sede nei locali del Castello dei Conti di Modica di Alcamo. “L’atto costitutivo, sottoscritto dal Comune di Alcamo, dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e da altri 19 soci tra Enti e Aziende Vitivinicole, rappresenta – dichiarano congiuntamente il Sindaco Domenico Surdi, il v/Sindaco con delega alle Attività Produttive Vittorio Ferro e l’assessore al turismo e allo sviluppo rurale, Lorella Di Giovanni – il momento conclusivo di un percorso decisionale partecipato che ha visto confluire energie, risorse e idee volte alla realizzazione di un progetto virtuoso e condiviso di valorizzazione e promozione della cultura vitivinicola, agroalimentare e dell’identità di un territorio ricco di evidenze architettoniche, archeologiche, paesaggistiche, rurali e tradizionali.  Il Progetto è stato fortemente voluto dalla nostra Amministrazione che, come facilitatore, ha accompagnato il processo che ha portato, dopo tanti anni di incertezza sul futuro dell’Enoteca, alla costituzione dell’Associazione; anima e sostanza di un importante strumento di sviluppo rurale e catalizzatore per l’incoming di operatori italiani ed esteri, per il business e il turismo sul territorio. Adesso auguriamo al presidente appena nominato, Maria Possente, un buon lavoro all’insegna di una collaborazione proficua con tutti i soci per lanciare l’attività della nostra Enoteca”.  L’Enoteca dovrà valorizzare e promuovere l’immagine dei vini del territorio della Sicilia soprattutto quelli a denominazione di origine, sviluppando iniziative autonome e/o concordate con l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, nonché con altri organismi interessati al settore; potrà promuovere iniziative per ottenere un miglioramento qualitativo dei vini della Sicilia, per la cultura vitivinicola ed agroalimentare anche mediante la produzione e divulgazione di materiale informativo, organizzare corsi e stage formativi legati ai vini della Sicilia; presentare le caratteristiche dei vini e degustazioni guidate di prodotti; creare le sinergie opportune nella presentazione dell’immagine tra vini ed i prodotti agro-alimentari tipici della regione.

Comunicato stampa