Alcamo, nuove disposizioni relative alla direzione 1 pianificazione e sviluppo del territorio

Alcamo, nuove disposizioni relative alla direzione 1 pianificazione e sviluppo del territorio

Il punto della situazione, in video conferenza, è stato fatto per organizzare il lavoro nel migliore dei modi possibile e quasi esclusivamente “agile”.

l v/Sindaco Vittorio Ferro rende noto che, viste le recenti difficoltà determinate dall’emergenza COVID 19, gli uffici della Direzione 1 coordinati dal Dirigente Ing. Dorotea Martino hanno fatto il punto della situazione, in video conferenza, per organizzare il lavoro nel migliore dei modi possibile e quasi esclusivamente “agile”.

Dichiara Ferro “i temi trattati ieri hanno riguardato in particolare, la gestione del Protocollo delle pratiche e dell’archivio; le pratiche SUAP; il SUE (sportello unico edilizia); la gestione delle telefonate da parte dell’utenza; gli strumenti necessari per lo smart working (lavoro agile). 

Abbiamo stabilito – continua Ferro – in via non definitiva, che i tecnici disponibili a ricevere le chiamate da parte dei professionisti limiteranno l’orario di ricezione alle giornate di martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00. La misura è necessaria in quanto l’elevato numero di chiamate rallenta il lavoro da casa da parte dei tecnici comunali. Quest’ultimi potranno chiamare il professionista se necessario. Restano confermate le precedenti disposizioni in riferimento alla ricezione delle comunicazioni o richieste di informazioni via email. Si raccomanda comunque di chiamare i tecnici solo se strettamente necessario in quanto è preferibile la posta elettronica.

Diversi tecnici comunali sono stati autorizzati a portare presso il proprio domicilio la propria strumentazione software e hardware e non si riscontrano particolari problemi. Gli uffici si stanno organizzando per autorizzare altri tecnici e amministrativi.

Le pratiche potranno continuare ad essere protocollate tramite PEC al Protocollo Generale (Piazza Ciullo, Palazzo di Città, piano terra) firmate digitalmente. Alla documentazione dovrà essere allegata autocertificazione ai sensi delle norme vigenti che attesti la conformità del progetto, degli elaborati e di tutti gli allegati alla copia in proprio possesso. 

Nel caso di lavori su edifici esistenti l’autocertificazione dovrà contenere anche la dichiarazione che il rilievo e tutti gli allegati relativi allo stato esistente sono conformi ai progetti/autorizzazioni/licenze/permessi di costruire e titoli abilitativi vari in proprio possesso. In entrambi i casi con la dicitura che, le copie cartacee, qualora richiesto, saranno trasmesse su richiesta dell’ufficio anche in fase successiva al rilascio o maturazione del titolo abilitativo.

La consultazione dell’archivio da parte dei soli tecnici interni è garantita solo se strettamente necessaria e con il rispetto delle misure previste dai DPCM attualmente in vigore.

Le pratiche SUAP potranno continueranno ad essere presentate tramite la piattaforma Impresa in un giorno.

L’accesso agli atti sarà consentito solo in caso di reale e motivata necessità improrogabile e dovrà preventivamente essere concordato con i tecnici dell’ufficio ed autorizzato esclusivamente dal dirigente.

CONCLUDE Ferro “al fine di consentire, per quanto possibile, il proseguimento delle attività della Direzione 1 è importante che tutti si attengano scrupolosamente alle disposizioni concordate; è un momento di disagio per tutti ma rispettando le regole sarà possibile, con i limiti dettati dalla situazione attuale, continuare a lavorare”.

Comunicato stampa