Campobello, mozione sulla Tari-Tosap

Campobello, mozione sulla Tari-Tosap

La mozione è a sostegno delle categorie danneggiate dalla crisi


  • I sottoscritti Consiglieri Comunali Piero Di Stefano, Loretta Pisciotta, Valentina Accardo e Giovanni Palermo, nell’ottica di contrastare la drammatica crisi economica che colpisce le attività che hanno subito la chiusura forzata causa emergenza sanitaria, a supporto delle categorie danneggiate, propongono la seguente mozione.
    Premesso:
    che causa l’emergenza sanitaria che ha interessato tutta l’Italia il Governo ha deciso di chiudere sull’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantire beni e servizi essenziali;
    Considerato:
    che tale misura ha interessato innumerevoli attività che insistono sul territorio del nostro Comune, che a Campobello di Mazara come nel resto d’Italia si vive una crisi economica che non ha precedenti dal
    dopoguerra ad oggi; che molte di queste attività, tra cui tanti piccoli artigiani, attività stagionali e piccole imprese nella maggior parte dei casi a conduzione familiare non sanno se riapriranno la propria attività;
    Rilevato:
    che nella Fase 2 bisognerà mantenere nei locali pubblici le distanze sociali e che le aree dei locali potrebbero risultare insufficienti allo scopo previsto dal gestore, che pertanto, potrebbe avere la necessità di occupare, laddove tecnicamente possibile, un’area più vasta;

che la
tassa sui rifiuti è un tributo che secondo una semplice logica, dovrebbe essere rimossa da marzo ad fino ad arrivare a maggio per altre attività visto che le stesse rimanendo chiuse non hanno prodotto rifiuti;
Propone:
L’ Esenzione del pagamento della TOSAP per le attività interessate dalla chiusura forzata causa emergenza sanitaria relativamente al periodo di chiusura delle stesse.
Il dimezzamento dell’importo dovuto da giugno 2020 a dicembre 2020 con relativa possibilità di raddoppiare la superficie disponibile ove tecnicamente possibile con la stessa agevolazione.
Il dimezzamento dell’importo dovuto da giugno 2020 a dicembre 2020 dovrà applicarsi anche alle occupazione di suolo pubblico relative a cantieri edili.
L’ Esenzione del pagamento della TARI per le attività interessate dalla chiusura forzata causa emergenza sanitaria e relativamente al periodo di chiusura delle stesse.
Di dare indirizzo al Sindaco ed agli uffici competenti di valutare qualsiasi altra iniziativa compatibilmente alle disponibilità di bilancio tesa a supportare l’attività d’impresa con l’auspicio che le iniziative prese a sostegno delle loro attività possano aiutarli ad affrontare una più rapida ripartenza, ed inoltre di intraprendere qualsiasi iniziativa al fine di richiedere al governo nazionale il sostegno ai comuni i primi chiamati a fronteggiare a mani nude le diverse difficoltà dei cittadini.
di conseguire gli obiettivi esposti i Consiglieri Comunali firmatari di questa mozione
CHIEDONO
L’iscrizione della presente mozione all’O.d.g. del prossimo Consiglio Comunale.