Castelvetrano, sequestro di beni per l’ex consigliere comunale Lillo Giambalvo

Castelvetrano, sequestro di beni per l’ex consigliere comunale Lillo Giambalvo

Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale

Il 17 marzo 2021, i Carabinieri del R.O.S., coadiuvati da quelli del Comando Provinciale di Trapani, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro di beni del valore di circa 1 milione di euro, emesso dal Tribunale di Trapani – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta della Procura Distrettuale di Palermo, nei confronti di GIAMBALVO Calogero della di lui moglie VINCENZINI Ninfa e del prestanome SIRAGUSA Roberto.
Figura centrale risulta essere GIAMBALVO Calogero, già Consigliere Comunale di Castelvetrano (TP) e imputato nell’ambito del processo “EDEN II”, tra gli altri, per la partecipazione a cosa nostra (in primo e secondo grado è stato assolto dagli addebiti contestati). Questo – attualmente imputato innanzi al Tribunale di Marsala nel processo “ANNO ZERO” per una tentata estorsione aggravata dall’aver commesso il fatto al fine di agevolare le attività della citata organizzazione mafiosa – è stato condannato dal Tribunale di Trapani nel settembre 2020 per il medesimo delitto. L’interessato è poi emerso nell’ambito delle indagine “SCRIGNO” che aveva approfondito i legami tra politica e cosa nostra trapanese, mettendone in evidenza il particolare attivismo nel corso delle elezioni politiche del febbraio 2013. In tale contesto, si inseriscono le dichiarazioni del defunto collaboratore di giustizia CIMAROSA Lorenzo, legato da rapporti di parentela con il latitante Matteo MESSINA DENARO, il quale lo indicava come incaricato di tenere i rapporti tra le famiglie di Castelvetrano e Castellammare del Golfo. Condotte quelle indicate che hanno messo in evidenza i legami dell’interessato con cosa nostra trapanese e conseguentemente la propria pericolosità sociale. Il provvedimento si fonda sulle risultanza dell’indagine “EDEN II” del ROS che hanno documentato varie attività illecite del mandamento mafioso di Castelvetrano, accertando il ruolo di vertice al tempo assunto da Francesco GUTTADAURO, dopo gli arresti di Salvatore MESSINA DENARO e Giovanni FILARDO. In tale quadro, emergeva pure come il GUTTADAURO, ricevuta l’autorizzazione di Matteo MESSINA DENARO, aveva avviato la riorganizzazione della struttura criminale, attraverso nuove affiliazioni e l’esercizio di un pervasivo e rigido controllo del territorio attuato con metodi violenti e intimidatori. L’odierna attività ha consentito di individuare e colpire il patrimonio riconducibile ai menzionati GIAMBALVO, VINCENZINI e SIRAGUSA. I beni sequestrati, localizzati a Castelvetrano, sono costituiti da 1 azienda, 1 abitazione, 1 capannone industriale, 3 autovetture, numerosi rapporti bancari e 1 polizza assicurativa. In tale quadro, SIRAGUSA Roberto è risultato, in favore di GIAMBALVO, intestatario fittizio di una azienda alla quale nel 2019 era stata affidata la somministrazione di bevande in occasione del “Torneo della Legalità”, tenutosi a Castelvetrano in memoria del presidente dell’Associazione Civitas.
Le indagini patrimoniali condotte dal ROS e dal Comando Provinciale di Trapani, si inseriscono in una più ampia attività di contrasto condotta dall’Arma dei Carabinieri nei confronti del mandamento mafioso di Castelvetrano, depotenziato negli ultimi anni dai numerosi arresti e provvedimenti patrimoniali eseguiti a carico di affiliati e soggetti contigui alla locale famiglia.

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Calenda “Renzi mi ha proposto come leader, grazie per la generosità”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 17:51

    ROMA (ITALPRESS) - "Renzi mi ha proposto di fare il leader della coalizione. Ringrazio Renzi per la sua generosità. E ora corriamo insieme con un'agenda che è la prosecuzione dell'agenda Draghi e speriamo sia, il terzo polo, la novità vera di queste elezioni. Domani presenteremo il programma...". Lo ha detto, in collegamento con Zona Bianca su Rete4, il leader di Azione Carlo Calenda. "Mai alleato con Renzi? Lo dissi in passato. Molto banalmente, all'epoca, Renzi ha fatto il Governo con l'M5S, io ho un'avversione molto forte per i cinque stelle, non li ho mai voluti vicino. Tra di noi c'è stata una divisione molto netta su questo...". "Mandare a casa l'uomo più illustre che c'è in Italia è stato un errore clamoroso...". Per Calenda: "La prima cosa che c'è da fare è chiudere a chiave dentro Palazzo Chigi Mario Draghi...". E su Letta ha aggiunto: "Letta ha costruito una coalizione eterogenea che dice tutto e il contrario di tutto. È una coalizione che tra l'altro ha una classe dirigente - penso a Luigi Di Maio, Manlio Di Stefano - che io considero la peggior classe dirigente che ha governato l'Italia...". (ITALPRESS). - credit photo agenziafotogramma.it -

  • Conte, “Renzi-Calenda come ‘Una poltrona per 2’, vediamo quanto dura”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 16:31

    ROMA (ITALPRESS) - L'accordo tra Renzi e Calenda? "Mi verrebbe da commentare con il titolo di quel famoso film 'Una poltrona per duè. Vediamo quanto durerà e se riusciranno ad andare d'accordo almeno in campagna elettorale". Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, a "Controcorrente" su Rete4. "Girano dei video in cui, qualche giorno fa, Calenda dichiarava che gli faceva orrore far politica e governare con chi ha cercato di sponsorizzare il rinascimento saudita: oggi invece li vediamo affianco", sottolinea.(ITALPRESS).Photo credits: www.agenziafotogramma.it

  • Letta, “Il nostro obiettivo è essere prima lista del Paese”
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 16:01

    ROMA (ITALPRESS) - "Il nostro obiettivo è essere la prima lista del Paese. Questa destra la possiamo battere solo noi". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, intervenuto al comitato dei volontari alla presentazione del simbolo elettorale. "Insieme siamo in grado di arrivare a essere, il 25 settembre, la prima lista del Paese".(ITALPRESS).Photo credits: Ufficio stampa Pd

  • Dai leader del centrodestra via libera al programma elettorale
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 15:41

    ROMA (ITALPRESS) - "I leader dei partiti che compongono il centrodestra hanno condiviso e dato il via libera al programma di governo che la coalizione realizzerà dopo le elezioni del 25 settembre quando, finalmente, l'Italia potrà avere un governo coeso e capace di dare al Paese delle risposte concrete. Un programma che si articola in 15 punti, serio e realizzabile, incentrato sulla tutela dell'interesse nazionale e della Patria, sulla crescita economica e sulla difesa del potere d'acquisto delle famiglie". E' quanto si legge in una nota congiunta dei leader dei partiti del centrodestra."Nel documento, elaborato nelle scorse settimane da un tavolo tecnico composto dai delegati di tutte le forze del centrodestra, vengono ribaditi i nostri valori e la nostra collocazione in Europa, nell'Alleanza Atlantica e in Occidente, la necessità di una profonda riforma fiscale con la Flat Tax, del superamento della legge Fornero con Quota 41, dei Decreti sicurezza, dell'autonomia regionale e del presidenzialismo e di tutti gli altri elementi che sono indispensabili per affrontare i problemi dell'Italia e dare finalmente il via a un rilancio che non può più essere rinviato - prosegue la nota -. Il centrodestra sottolinea anche i temi delle infrastrutture strategiche, delle riforme come quelle della giustizia e della pubblica amministrazione, passando, ovviamente per la necessità di tagliare il carico fiscale a famiglie e imprese".- foto ufficio stampa Fdi -(ITALPRESS).

  • Italia d’argento nella staffetta 4×200 agli Europei di nuoto
    by Redazione on 11 Agosto 2022 at 15:36

    ROMA (ITALPRESS) - L'Italia conquista la medaglia d'argento nella finale della 4x200 uomini agli Europei di nuoto in corso a Roma, al Foro Italico. Marco De Tullio, Lorenzo Galossi, Gabriele Detti e Stefano Di Cola chiudono in 7'06"25 e rimontano nelle ultime due frazioni sino al secondo posto, assestandosi alle spalle dell'Ungheria (oro in 7'05"38) e davanti alla Francia (bronzo). "Una bella staffetta, ci siamo divertiti. Con un Milak così credo si potesse fare poco, Stefano (Di Cola) ha fatto una grande cosa nell'ultima, Marco (De Tullio) ha aperto bene, e Galossi ha coperto", ha dichiarato Detti. "L'ultima gara della stagione si fa sentire ma ho iniziato bene e siamo contenti", ha aggiunto De Tullio ai microfoni della Rai. "Sono molto emozionato - ha ammesso Galossi - so che sarebbe potuta andare meglio ma ho dato tutto la mattina. E' andata bene, non ci credevamo quasi più, quindi bravi tutti". "Una gara bellissima - ha chiuso Di Cola - alla virata del 100 ho sentito anche il pubblico. La finale di Budapest è un ricordo recente e ci siamo riscattati. Siamo giovani e un bel gruppo, continuiamo così". - foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).