Non si ferma ad un posto di blocco a Castelvetrano, arrestato un 27enne. Altri 3 giovani denunciati

Non si ferma ad un posto di blocco a Castelvetrano, arrestato un 27enne. Altri 3 giovani denunciati

Per i quattro è scattata anche la denuncia per la violazione delle norme sul Coronavirus

Nella giornata di ieri, 17 marzo 2020, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano, nel corso di unservizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto DILLUVIO Antonino, castelvetranese, cl.93, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, deferito in stato di libertà perdetenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, M.C., cl.97e segnalato alla Prefettura di Trapani in qualità di assuntore P.G., cl.02, quest’ultimi entrambi residenti a Castelvetrano e gravati da precedenti di polizia.

Nello specifico, nel corso di un posto di controllo, DilluvioAntonino, dopo non aver ottemperato all’alt che gli era stato imposto dai militari operanti, si è dato alla fuga per le vie del centro urbano con una serie di manovre estremamente pericolose per l’incolumità degli utenti della strada. La professionalità dei Carabinieri e il perfetto coordinamento con le altre pattuglie di servizio, anche della Polizia di Stato, hanno permesso poco dopo di intercettare l’autovettura del giovane interrompendone la fuga. La cautela dell’azione dei militari dell’Arma era finalizzata si a bloccare la fuga dell’uomo, ma anche ad evitare danni ai veicoli presenti su strada ed allo stesso fuggitivo. L’arrestato, dopo le formalità di rito e su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Sempre in Castelvetrano i due giovani, M.C. e P.G., sono stati sottoposti a controllo mentre viaggiavano a bordo dell’autovettura condotta da un loro amico. Tale situazione ha subito destato sospetti nei militari, soprattutto alla luce delle ultime disposizioni del Governo che vietano qualsiasi tipo di assembramento anche all’interno dei veicoli. Per tanto, hanno deciso di svolgere più approfonditi controlli procedendo alle perquisizioni personali degli occupanti e del veicolo su cui viaggiavano. L’intuizione dei militari si è rivelata esatta, infatti, nell’occasione sono stati rinvenuti 36 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuanain possesso di M.C., e ulteriori 15 grammi della medesima sostanza in possesso di P.G., immediatamente posti sotto sequestro.

Contestualmente, i militari hanno proceduto a deferire in stato di libertà i quattro giovani per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità poiché circolavano senza un giustificato motivo.

Comunicato stampa