Atto incendiario al Santuario di Marsala, la condanna del vescovo Mogavero

Atto incendiario al Santuario di Marsala, la condanna del vescovo Mogavero

Monsignor Mogavero già ieri si è sentito telefonicamente padre Adriano Cozzi, attuale Rettore del Santuario

«Il deplorevole gesto sacrilego messo in atto ieri pomeriggio nel Santuario Opera Nostra Signora di Fatima, in contrada Birgi a Marsala, ci impone una condanna senza mezzi termini di un gesto che non ha e non può avere nessuna plausibile motivazione. Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai padri Servi del Cuore Immacolato di Maria e ci uniamo ai momenti di riparazione che saranno celebrati, in attesa del rapido ripristino del venerato luogo di culto». Lo ha detto il Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero dopo l’atto incendiario di ieri al Santuario. Una persona ha appiccato il fuoco agli arredi liturgici e sistemato due bombole gpl all’interno del Santuario. Monsignor Mogavero già ieri si è sentito telefonicamente padre Adriano Cozzi, attuale Rettore del Santuario. Il Vescovo nei prossimi giorni effettuerà un sopralluogo sul luogo di culto e incontrerà la comunità dei padri che vi abitano.

comunicato stampa