Coronavirus, 4.639 gli attuali positivi nel Trapanese

Coronavirus, 4.639 gli attuali positivi nel Trapanese

I dati di oggi 02 Agosto 2022

Sono 537 i nuovi casi di Coronavirus accertati nelle ultime 24 ore in provincia di Trapani, per un totale di 136.674 da inizio pandemia. Gli attuali positivi sono 4.639, ieri erano 4.523. Purtroppo si è registrato un altro decesso (728), mentre i guariti e negativizzati sono stati 420, per un totale di 131.307 da inizio pandemia. I ricoveri sono così distribuiti: 2 in terapia intensiva, 10 in semi-terapia intensiva, 64 in degenza ordinaria (+1) e 14 in rsa o covid hotel (+4). Ecco la situazione degli attuali positivi aggiornata a oggi nei singoli comuni:

Alcamo 276

Buseto 46
Calatafimi 61

Campobello 152
Castellammare 101
Castelvetrano 361

Custonaci 53

Erice 244

Favignana 50
Gibellina 36

Marsala 1.266

Mazara 562

Misiliscemi 48

Paceco 101
Pantelleria 96
Partanna 91

Petrosino 82

Poggioreale 16
Salaparuta 9
Salemi 94
San Vito Lo Capo 36

Santa Ninfa 36
Trapani 683

Valderice 131
Vita 8

tamponi molecolari parziale 251

tamponi per la ricerca antigene 860

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Editoria, Fieg incontra Barachini “Chiesto impegno per nuove misure”
    by Redazione on 30 Novembre 2022 at 16:01

    ROMA (ITALPRESS) - Il presidente della Federazione Italiana Editori Giornali, Andrea Riffeser Monti, accompagnato dai vicepresidenti, Francesco Dini e Giuseppe Ferrauto, e dal direttore generale, Fabrizio Carotti, ha incontrato il sottosegretario di Stato con delega all'Informazione e all'Editoria, Alberto Barachini.Nel corso dell'incontro Riffeser (nella foto) si è soffermato "sul preoccupante andamento economico del settore", sollecitando "un deciso impegno del Governo per il finanziamento di nuove misure per il contrasto della crisi dell'editoria giornalistica".Riffeser ha espresso "l'apprezzamento degli editori per le affermazioni del sottosegretario nel corso della sua Audizione presso la Commissione Cultura della Camera dei deputati" e ricordato e sottolineato che "la posizione della Fieg è sempre stata a sostegno del ruolo e della funzione della stampa che, con una offerta di informazione di qualità, contribuisce a instaurare un clima di fiducia fra cittadini e istituzioni e a contrastare la diffusione della disinformazione".Riffeser, ha poi sottolineato "l'importanza di sensibilizzare la lettura con adeguate misure di sostegno alla domanda".I rappresentanti della Fieg hanno poi illustrato le proposte degli editori: nuovi interventi di sostegno ai costi di produzione, sostegno alla diffusione dell'informazione di qualità, misure di carattere regolamentare (disciplina dei centri media, rafforzamento della tutela del diritto d'autore, nuova disciplina delle convenzioni pubbliche delle agenzie di stampa) e modalità di utilizzo del Fondo straordinario per l'editoria del 2023.Nel ringraziare il sottosegretario Barachini "per l'attenzione e la sensibilità", il presidente della Fieg ha auspicato che "alcuni degli interventi proposti siano valutati per l'inserimento nella manovra di fine anno".- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Scuola, Valditara “Impegno perchè l’organico docenti resti invariato”
    by Redazione on 30 Novembre 2022 at 15:06

    ROMA (ITALPRESS) - "Mi impegnerò, insieme ai colleghi di governo, perchè anche in presenza della crescente denatalità, la dotazione organica dei docenti possa restare invariata nei prossimi anni". Così il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, in audizione presso le Commissioni riunite Cultura, sulle linee programmatiche del dicastero. "E' evidente il ruolo fondamentale del docente, chiamato a coniugare continuamente i saperi con i cambiamenti e fornire risposte promettenti per il successo dei processi formativi", aggiunge. -foto agenziafotogramma.it- (ITALPRESS).

  • Tragedia nel ciclismo, Rebellin ucciso da un camion
    by Redazione on 30 Novembre 2022 at 14:41

    ROMA (ITALPRESS) - Un'altra vittima della strada, un altro campione che lascia troppo presto il mondo del ciclismo. Così come Michele Scarponi investito nella 'suà Filottrano il 22 aprile 2017, anche Davide Rebellin paga con la vita le conseguenze di un incidente sulle cui dinamiche la polizia sta ancora indagando. Il 51enne ex campione di San Bonifacio, che aveva salutato l'attività agonistica lo scorso 16 ottobre nella Veneto Classic, non è sopravvissuto ad un impatto con un camion mentre si allenava in bici lungo la SR 11, presso Montebello Vicentino. Rebellin, investito, è morto sul colpo, mentre il guidatore del mezzo pesante non si sarebbe nemmeno fermato, forse per non essersi accorto dell'incidente. Professionista dal 1992 al 2022, Rebellin è stato uno specialista delle classiche: in carriera ha vinto un'edizione dell'Amstel Gold Race (nel 2004), tre della Freccia Vallone (nel 2004, 2007 e 2009) e una della Liegi-Bastogne-Liegi (nel 2004), oltre a una tappa al Giro d'Italia. La sua medaglia più bella, l'argento conquistato nella prova su strada alle Olimpiadi di Pechino 2008, gli fu invece revocata dal Cio per una positività al Cera; un'accusa di doping infamante che gli costò una squalifica di due anni e anche una lunga battaglia giudiziaria. Alla fine ne uscì assolto (così come dalle accuse di evasione fiscale). Nella sua lunga militanza nel ciclismo d'elite, Rebellin ha vestito le maglie di grandi formazioni come Team Polti, Francaise des Juex, Liquigas e Gerolsteiner prima di vivere una 'seconda giovinezzà all'estero per poi chiudere con la Work Service. Il suo palmares conta anche l'argento ai Mondiali su strada di Stoccarda 1991 tra i dilettanti e l'oro in linea ai Giochi del Mediterraneo di Atene 1991. La morte di Rebellin, che nelle dinamiche può ricordare quella di Scarponi e il terribile incidente occorso ad Alex Zanardi, riapre drammaticamente il tema della sicurezza sulle strade. Una scia di sangue che sembra destinata a non esaurirsi mai.- foto LivePhotoSport - (ITALPRESS).

  • Manovra, Berlusconi “Chiederemo impegno maggiore su lavoro e pensioni”
    by Redazione on 30 Novembre 2022 at 14:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Forza Italia darà un contributo concreto e qualificato alla scrittura di un testo che affronti l'emergenza più grave, quella del caro energia, ma che deve cominciare a disegnare l'Italia del futuro. Chiederemo alla maggioranza un impegno ulteriore sulla detassazione dei nuovi assunti, anche per offrire un lavoro a giovani che oggi vivono col reddito di cittadinanza, e per aumentare le pensioni più basse, gravemente erose dall'inflazione". Lo ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervenuto in videoconferenza all'assemblea del gruppo alla Camera che aveva all'ordine del giorno la legge di Bilancio. Al centro dell'intervento anche il tema dell'immigrazione e la necessità di un trattato europeo per la ricollocazione dei migranti.- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Ischia, Pichetto Fratin “Il dissesto idrogeologico è emergenza nazionale”
    by Redazione on 30 Novembre 2022 at 14:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Il dissesto idrogeologico è una emergenza nazionale che lo Stato non ha saputo affrontare efficacemente ma non è una battaglia di parte, non è una bandiera ideologica. Abbiamo il dovere di dare delle risposte concrete per rallentare l'impatto del cambiamento climatico sull'ambiente e sulla salute ed evitare l'errore di rincorrere l'emergenza". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, rispondendo al question time alla Camera. "La fragilità del territorio ischitano è accertata e documentata - ha aggiunto - l'intensa e non sempre programmata attività urbanistica ha comportato l'innalzamento del livello del rischio idrogeologico al massimo grado".Il ministro ha ricordato che "il 49% del territorio dell'isola ha pericolosità elevata e molto elevata per frane e sono oltre 13 mila gli abitanti residenti nelle aeree a maggiore pericolosità di frane. Per la messa in sicurezza della zona costiera e per la riduzione dell'erosione del Comune di Casamicciola sono stati stanziati, 12 anni fa, 3 milioni e 100 mila euro ma gli interventi risultano ancora in fase di progettazione". Pichetto Fratin ha ricordato che: "per il contrasto del dissesto idrogeologico sul territorio nazionale il ministero provvede alla programmazione delle risorse rese disponibili". -foto agenziafotogramma.it-(ITALPRESS).