Fase 1, il bilancio dei controlli della polizia municipale a Castellammare del Golfo

Fase 1, il bilancio dei controlli della polizia municipale a Castellammare del Golfo

Mantenere i comportamenti responsabili avuti fino ad oggi

Nel mese di aprile sono state controllate 729 persone, 1578 verifiche sulle attività con 12 sanzioni per chi non si è attenuto alle  misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da coronavirus: è questo il numero dei controlli effettuati dalla polizia Municipale nel mese appena trascorso. In piena “fase1” controlli più che raddoppiati rispetto al mese di marzo quando gli agenti di polizia municipale guidati dal comandante Osvaldo Busi, avevano controllato 338 persone e 629 attività commerciali. Ad aprile non ci sono state denunce ( 2 persone, invece, a marzo) ma sono state emesse 12 sanzioni alle attività commerciali in particolare nei periodi festivi quali Pasqua e pasquetta e qualcuno il 25 aprile (2 sanzioni)   Trend di controlli della polizia municipale di Castellammare crescente poiché proprio nel mese di aprile, nella  appena terminata cosiddetta “Fase1”, il Governo nazionale, con diversi DPCM ha inasprito le misure per il contenimento dell’emergenza epidemiologica in corso «Facciamo appello perché in questa seconda fase in cui è possibile muoversi maggiormente, i cittadini rispettino con attenzione le misure in vigore, come ad esempio indossare i dispostivi di protezione individuale e non creare assembramenti. In particolare faremo particolare attenzione alla possibilità di asporto, con controlli mirati: ricordiamo che è possibile acquistare il cibo   opportunamente confezionato ma non si deve assolutamente consumarlo sui luoghi né tantomeno creare assembramenti –affermanoil sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore Vincenzo Abate- Faremo attenzione a questa misura e qualora dovessimo verificare consumo sui luoghi e assembramenti emetteremo apposita ordinanza come previsto dalle disposizioni in vigore. Invitiamo i cittadini a continuare a mantenere i comportamenti responsabili avuti fino ad oggi». «Il bilancio della polizia municipale evidenzia per il mese di aprile, quindi al termine della fase di contenimento più rigida, che i cittadini di Castellammare si sono dimostrati davvero responsabili rispettando le misure anticontagio per la pandemia in corso. Non è stato facile per nessuno ma non c’è stata alcuna denuncia nonostante i controlli praticamente raddoppiati e questo dimostra grande attenzione.  Anche da parte delle attività poiché le sanzioni emesse sono state solamente 12. I  dati del report di monitoraggio di aprile indicano grande sforzo e presenza –concludono il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla Polizia Municipale, Vincenzo Abate-, poiché i controlli si sono concentrati sugli spostamenti e sulle certificazioni necessarie per potersi muovere per quanto riguarda i cittadini che, come è evidente, si sono attenuti alle regole. Ringraziamo la polizia municipale, guidata dal comandante  Osvaldo Busi,  e tutte le forze dell’ordine per il continuo ed attento lavoro di controllo ed invitiamo ancora i cittadini ad attenersi alle misure anticontagio in vigore».  

Comunicato stampa