Ferrovia. Venerdì (17) da incubo, con attese anche di oltre tre ore, per i pendolari della tratta Trapani-Alcamo

Ferrovia. Venerdì (17) da incubo, con attese anche di oltre tre ore, per i pendolari della tratta Trapani-Alcamo

Prima un guasto tra le stazioni di Petrosino e Marsala, poi la rottura del treno 26644

Venerdì 17 nerissimo per tanti pendolari della tratta ferroviaria Trapani-Alcamo. Un guasto alla linea ferrata tra le stazioni di Marsala e Petrosino, prima, e un guasto tecnico al treno 2644, dopo, hanno trasformato il rientro a casa di decine e decine di pendolari in un vero e proprio incubo con cancellazioni di treni, lunghissime attese e ritardi che hanno superato anche le tre ore. Come se non bastasse, gli inconvenienti tecnici hanno anche mandato in tilt alcuni passaggi a livello a Mazara del Vallo creando lunghe code di auto nelle zone centrali della città. Pendolari partiti da Trapani alle ore 17.39 sono arrivati a destinazione a Castelvetrano alle ore 22.37 scendendo e salendo da un treno all’altro, mentre un gruppo di pendolari che dovevano partire da Mazara del Vallo alle ore 19.07 lo hanno fatto soltanto alle ore 22.16 e dopo un’attesa lunga oltre tre ore. Un pomeriggio e una serata, insomma, che i tanti viaggiatori rimasti coinvolti ricorderanno a lungo. Una sorta di black out tecnico e anche organizzativo che ha mandato in tilt la circolazione ferroviaria. Una beffa per tanti viaggiatori proprio nel mese in cui è scattato l’aumento del 10% dei biglietti e degli abbonamenti regionali.(riproduzione riservata)