Mazara, un tunisino arrestato dai carabinieri per furto

Mazara, un tunisino arrestato dai carabinieri per furto

Si tratta di un giovane di 22 anni accusato del furto di una bicicletta elettrica

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Mazara del Vallo hanno arrestato M.R., cl.99, un cittadino tunisino pregiudicato, in Italia senza fissa dimora, accusato di furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale. In particolare, nel corso di un posto di blocco, i militari hanno notato l’arrestato a bordo di una bicicletta elettrica e hanno deciso di sottoporlo a controllo, imponendogli l’alt. Il 22enne, infatti, oltre ad essere noto alle forze di polizia a causa dei suoi precedenti per reati contro il patrimonio, era stato da poco denunciato quale autore di una serie di furti, compiuti negli ultimi due mesi, e per cui i Carabinieri di Mazara del Vallo avevano svolto mirate attività d’indagine. Il giovane, nel tentativo di sottrarsi al controllo e di far perdere le proprie tracce, non si è fermato all’alt dandosi alla fuga, ma è stato intercettato e fermato poco dopo dai Carabinieri. Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, i militari operanti hanno accertato come la bicicletta elettrica sulla quale viaggiava l’uomo fosse provento di furto. La refurtiva, del valore di circa 1.000,00 euro, è stata restituita al legittimo proprietario, felice che i Carabinieri avessero in così poco tempo recuperato il suo amato mezzo di trasporto ecologico. Nel corso dell’udienza di convalida, condividendo gli esiti delle attività investigative dell’Arma, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la detenzione dell’uomo presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.

comunicato stampa