Trapani, polizia e carabinieri arrestano latitante

Trapani, polizia e carabinieri arrestano latitante

Si tratta di un tunisino ricercato dal 2019

Personale della Squadra Mobile di Trapani e carabinieri del ROS hanno arrestato un tunisino 33enne che era ricercato dal 9 gennaio 2019, in quanto ritenuto membro di un sodalizio criminale di matrice tunisina dedito al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina dalle coste africane a quelle siciliane. L’uomo, con l’ausilio della Capitaneria di Porto, è stato rintracciato a bordo di un natante a largo delle coste di Marsala (TP), insieme a 20 migranti connazionali che sono stati trasferiti al C.P.R. di Milo. Il ricercato internazionale era stato oggetto delle investigazioni condotte dai Carabinieri ROS nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “ABIAD” che aveva permesso di individuare i 15 componenti di un’organizzazione criminale che, dietro pagamento di un corrispettivo particolarmente elevato, organizzavano traversate di ristretti gruppi di cittadini tunisini, alcuni dei quali gravati da provvedimenti giudiziari, dalle coste della Tunisia a quelle trapanesi. La banda forniva ai migranti giunti in Italia anche supporto logistico e investiva i proventi delle loro azioni delittuose (tra cui un fiorente traffico di tabacchi lavorati esteri), in proprietà immobiliari e per l’acquisto di imbarcazioni per le illecite traversate. Nel corso delle indagini era emerso che uno degli esponenti di vertice del sodalizio avesse svolto, mediante i social network, attività di istigazione e apologia del terrorismo. La strettissima sinergia tra Polizia e Carabinieri a Trapani ha consentito così di raggiungere questo importantissimo risultato operativo, assicurando alla giustizia il pericoloso catturando internazionale che, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani a disposizione dell’autorità giudiziaria.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Berlusconi “Serve impegno per vittoria centrodestra e risultato Fi”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 11:40

    ROMA (ITALPRESS) - "Molti italiani, troppi, quasi la metà, sembrano intenzionati a non votare. Il nostro compito è quello di far capire agli italiani delusi che andare a votare, e naturalmente votare per noi, è il solo modo per tutelare i propri interessi". Così il presidente di Fi, Silvio Berlusconi, durante il Comitato di presidenza del partito, che ha ratificato tutti gli adempimenti statutari in vista delle prossime elezioni politiche e regionali. "Dobbiamo spiegare che solo chi è soddisfatto di come vanno le cose in Italia può permettersi il lusso di non andare alle urne. Solo chi è soddisfatto delle tasse, della burocrazia, della giustizia, degli stipendi, delle pensioni, della sanità può votare per la sinistra, che è il vero partito della conservazione. Per questo - aggiunge - sono ottimista, noi siamo ancora una volta il solo cambiamento possibile, la sola speranza per l'Italia. E per questo dobbiamo lavorare con il massimo impegno non solo per la vittoria del centro-destra, ma per un ottimo risultato di Forza Italia. Quanto più forti saremo, tanto più i nostri contenuti, le idee liberali condizioneranno l'attività di governo. E naturalmente tanti più saranno gli eletti di Forza Italia", conclude.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Nei primi 6 mesi entrate tributarie e contributive in crescita
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 11:20

    ROMA (ITALPRESS) - Le entrate tributarie e contributive nel periodo gennaio-giugno mostrano nel complesso una crescita di 39.109 milioni (+11,6%) rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente. Le entrate tributarie nel primo semestre dell'anno evidenziano un aumento di 32.274 milioni (+14,5%) rispetto allo stesso periodo del 2021. Il gettito delle imposte contabilizzate al bilancio dello Stato registra una crescita sostenuta (+28.951 milioni, +13,5%). Le variazioni risultano positive anche per gli incassi da attività di accertamento e controllo (+2.518 milioni, +70,8%) e per il gettito relativo alle entrate degli enti territoriali (+3.208 milioni, +13,4%). Le poste correttive sono in aumento di 2.403 milioni rispetto allo stesso periodo del 2021 (12,7%). Le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 242.877 milioni. Le entrate relative alle imposte dirette risultano pari a 131.590 milioni (+13.674 milioni pari a +11,6%); quelle relative alle imposte indirette ammontano a 111.287 milioni (+15.277 milioni, pari a +15,9%). Tra le imposte dirette, il gettito Irpef si è attestato a 99.598 milioni (+4.009 milioni, +4,2%).L'Ires è stata pari a 14.400 milioni (+6.158 milioni, +74,7%). Tra le imposte indirette, le entrate Iva ammontano a 74.289 milioni (+12.115 milioni, pari a +19,5%). Le entrate di lotto, lotterie e altre attività di gioco ammontano a 6.876 milioni registrando un aumento pari a 1.886 milioni (+37,8%). Le entrate contributive dell'Inps ammontano a 109.995 milioni, in aumento di 5.019 milioni rispetto al 2021 (+4,8%). I premi assicurativi dell'Inail ammontano a 5.288 milioni, in crescita del 24,0% rispetto al corrispondente periodo del 2021. Le entrate contributive degli Enti previdenziali privatizzati risultano pari a 5.100 milioni, in aumento di 794 milioni rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Arbore “La tv ha bisogno di personalità come Piero Angela”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 10:35

    ROMA (ITALPRESS) - "Naturalmente ho tanti ricordi di Piero, abbiamo suonato insieme e passato tante serate". Così Renzo Arbore uscendo dalla camera ardente in Campidoglio del giornalista e divulgatore Piero Angelo scomparso sabato. "Lo invidiavo per il fatto di essere il padre di Alberto e di avere un erede naturale che da lui ha imparato e che porterà avanti il suo discorso. Alberto è un erede meraviglioso, ragazzo che viene seguito dai giovani ha le qualità del padre. Ci vorrebbero più personaggi come lui in una tv spesso diseducativa. La tv deve arricchire il pubblico, che deve così imparare qualche cosa", ha aggiunto. "Piero Angela era un uomo rigorosamente legato alla scienza e al sapere. Ha combattuto i ciarlatani e i piazzisti di cose inventate, che diffondevano quelle che oggi si chiamano fake news. Puntualità precisione rispetto e signorilità: queste erano le sue qualità", ha concluso Arbore. (ITALPRESS)-foto xc5 -

  • Elezioni, Toti “Resto in Liguria, rispetto il mio impegno”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 09:15

    ROMA (ITALPRESS) - "Io resto in Liguria perchè, a differenza di chi va in tv dicendo che coerenza e serietà sono una bandiera e poi fa diversamente, ho detto che ho un impegno almeno fino a settembre del 2025 con i cittadini della Liguria che mi hanno rieletto, e tale impegno continuerò a rispettare". Lo ha detto a RaiNews24 il leader di Italia al Centro e presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, aggiungendo poi che "su una cosa hanno ragione i grillini: la politica non può essere una professione. Dopodichè, sono a disposizione di Noi Moderati per farlo crescere come progetto politico. Mentre le altre liste propugnano progetti futuribili, noi nel programma abbiamo le cose che abbiamo già fatto", ha precisato."Facendo il governatore e l'assessore alla Sanità, ho un ottimo rapporto coi principali professionisti tra cui Bassetti, ma mai mi sono sognato di chiedergli di candidarsi. Nelle nostre liste ci saranno bravi amministratori eletti sul territorio, assessori regionali, donne, persone che si sono cimentate con la politica", ha concluso Toti.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Renzi “Letta più che a vincere pensa al rancore personale”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 09:10

    ROMA (ITALPRESS) - "Oggi il mondo della politica commenta le scelte sui candidati del PD. A me pare che - dalla scelta di come costruire la coalizione ai nomi delle liste - la guida di Enrico Letta si sia caratterizzata più dal rancore personale che dalla volontà di vincere. Vedremo i frutti il 26 settembre. Auguro ogni bene a tutti, candidati ed esclusi, ed evito con cura ogni dibattito sul tema: mi hanno insegnato che la politica si fa coi sentimenti, non coi risentimenti". Lo scrive Matteo Renzi nella enews. "Noi staremo sui contenuti - aggiunge - Noi non abbiamo candidati che hanno votato contro la fiducia a Draghi. Noi abbiamo chiara una idea di innovazione del Paese che passa dal dire SI' alle infrastrutture necessarie, non NO a tutto. E noi non vogliamo alzare le tasse. Su questi temi siamo molto distanti, purtroppo, dal nuovo Pd". (ITALPRESS). -foto agenziafotogramma.it-