Festa di compleanno in sala giunta a Castellammare, arrivano le “spiegazioni”

Festa di compleanno in sala giunta a Castellammare, arrivano le “spiegazioni”

Il sindaco Rizzo rende noti i chiarimenti dei dirigenti

«Riporto all’attenzione della cittadinanza la nota pervenutami a firma congiunta del segretario generale del Comune Manlio Paglino e dei responsabili del I e II settore, Simone Magaddino e Gianluca Coraci, ai quali, come anticipato ieri, ho chiesto chiarimenti a seguito di quanto fatto presente dai consiglieri D’Aguanno e Titola nel corso del consiglio comunale del 27 gennaio, in riferimento ad una tavola imbandita nella sala giunta del palazzo comunale».

Lo afferma il sindaco Nicolò Rizzo che prosegue:

«Riporto integralmente quanto riferitomi poiché ritengo che in proposito si siano esacerbati gli animi e si siano usati termini e fatte congetture talvolta irrispettose nei confronti di molti. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, anche per rispetto di chi ha sofferto e soffre, invito tutti a mantenere lucidità e corretto confronto democratico. Invito tutti i cittadini ad osservare sempre le regole di contenimento del Covid-19 nel rispetto di tutti noi».

Questo il testo

“Facendo seguito alla Sua nota prot. gen 3778 del 28/01/2021, prot. gab 364 del 28/01/21, si rappresenta che nella mattina del 27/01/2021 una dipendente del II Settore, in concomitanza del proprio compleanno, ha portato delle torte e della rosticceria da offrire esclusivamente ai colleghi del primo piano del palazzo municipale che di norma giornalmente hanno modo, fra loro, di rapportarsi presso questa sede comunale per affrontare la quotidiana attività lavorativa. Si è acconsentito tacitamente di usare la sala riunioni poiché in termini di ampiezza la più consona ad evitare assembramenti, così da permettere ai dipendenti di poter riempire il proprio piattino velocemente e uscire, dando la possibilità ai pochi altri di accedere. Si tiene a precisare che detti dipendenti erano debitamente forniti di mascherina anticovid e osservavano il dovuto distanziamento”. Il Segretario Generale Il Responsabile del I Settore Il Responsabile del II Settore.