Emergenza Coronavirus, le disposizioni del comune di Castellammare del Golfo

Emergenza Coronavirus, le disposizioni del comune di Castellammare del Golfo

Il sindaco invita ancora la cittadinanza a rimanere a casa e ricorda che è
“sospeso il mercatino settimanale del sabato mattina”

«Abbiamo scelto di non effettuare una comune disinfezione del territorio ma di seguire un preciso protocollo di decontaminazione ambientale che riguarda proprio il caso di infezione da coronavirus. Stiamo seguendo le procedure di decontaminazione virale previste dal Ministero della Salute per la disinfezione degli ambienti nel contesto dell emergenza covid-19 e siamo in attesa di ricevere i prodotti testati nei confronti del virus e non seguiremo altre blande procedure ordinarie. Una corretta disinfezione è possibile solo con presidi medico chirurgici registrati presso il Ministero con efficacia comprovata. Questo comporterà l’attesa di qualche giorno ma si tratta dell’unica soluzione al momento davvero efficace contro la contaminazione. Comunicheremo immediatamente alla cittadinanza appena saremo pronti per procedere con la procedura di decontaminazione virale». 

Il sindaco Nicola Rizzo informa la cittadinanza che sarà comunicato nei prossimi giorni quando saranno effettuate le procedure di decontaminazione virale previste dal Ministero della Salute con i  prodotti testati nei confronti del coronavirus.

Il sindaco chiede ancora ai cittadini di «rimanere a casa e uscire solo per l’acquisto di alimentari e farmaci, osservando le misure anti contagio da coronavirus» come diffuso in città anche tramite mezzo con altoparlanti dell’associazione di protezione civile Anopas.

Inoltre il sindaco ricorda che, concordato e sentito il responsabile di settore, è sospeso il mercatino settimanale che si svolgeva il sabato mattina ed i cittadini non dovranno recarsi nell’area del mercato così come da  misure previste dal Governo nel Dpcm 11 marzo 2020.  

Comunicato stampa