Operazione di tutela ambientale a Pantelleria, scattano denunce e multe

Operazione di tutela ambientale a Pantelleria, scattano denunce e multe

Le multe ammontano a 10 mila euro

Si è conclusa, nella giornata di ieri, una intensa e prolungata attività di vigilanza e controllo nel campo della difesa dell’ambiente marino-costiero, condotta dalla Guardia Costiera di Pantelleria, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Trapani e della Direzione marittima di Palermo. Il personale militare del Comando marittimo pantesco, affiancatoin diverse occasioni dal personale tecnico dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sicilia, ha portato a termine 45 attività ispettive volte all’individuazione di scarichinon autorizzati, al monitoraggio del ciclo dei rifiuti via mare ed al corretto utilizzo dei beni demaniali marittimi.

Nello specifico, sono stati eseguiti diversi campionamenti delle acque di condotte di scarico confluenti in mare, successivamente analizzate nei laboratori ARPA, i cui esiti hanno riportato valori superiori ai limiti fissati dalla tabella 3 dell’allegato 5 del D.Lgs.152/2006. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire  alle cause dell’inquinamento.

Sempre in materia di tutela delle acque, nella parte residenziale dell’isola, sono stati individuati nr. 3 scarichi per uso civile non autorizzati, per i quali, ai sensi di quanto previsto dall’art.133 c.2 del D.Lgs.152/2006, sono stati redatti e trasmessi all’autorità competente in materia (Regione Sicilia – Servizio Tutela delle acque) i relativi verbali di contestazione che prevedono sanzioni dai seimila a sessantamila euro.

Altro settore investigato è stato quello del traffico di rifiuti via mare che ha condotto al deferimento all’Autorità Giudiziaria di un autista di un autoarticolato con un carico di rifiuti pericolosi,prossimo all’imbarco, privo dei previsti formulari e delle autorizzazioni dell’Autorità Marittima.

Inoltre, nel corso degli ordinari pattugliamenti delle zone ricadenti sul demanio marittimo sono stati individuati un deposito incontrollato di rifiuti ed una maxi discarica abusiva di circa 750 m3caratterizzata dalla presenza, tra gli altri, anche di rifiuti pericolosi, tra cui circa 70 autoveicoli fuori uso. Per tali violazioni, 4 proprietari dei fondi sui quali insistevano i rifiuti sono stati sanzionati mentre il titolare di una ex impresa di recupero di materiali ferrosi è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

La Guardia Costiera di Pantelleria continuerà, nei prossimi giorni, ed in maniera più intensa nel corso della imminente stagione estiva, l’attività di vigilanza, a tutela dell’ambiente marino e costiero.

comunicato stampa