Il consiglio comunale di Castellammare del Golfo ha approvato il bilancio di previsione per il triennio 2020 -2022

Il consiglio comunale di Castellammare del Golfo ha approvato il bilancio di previsione per il triennio 2020 -2022

Lo strumento finanziario é stato approvato con 10 voti favorevoli

Raggiunto nuovamente il plenum, il consiglio comunale di Castellammare del Golfo ha approvato il bilancio di previsione per il triennio 2020 -2022. Il consesso guidato dal presidente Mario Di Filippi è nuovamente composto da 16 consiglieri dopo le dimissioni di Calogero Drago: surrogascorrendo la lista “Oltre” con la rinuncia per incompatibilità della prima dei non eletti Vittoria Genna e l’accettazione del secondo dei non eletti, Antonio Como (117 preferenze). 50 anni, sposato con 3 figli, impiegato al comune di Alcamo, Antonio Como si è insediato ed ha già preso parte alle votazioni consiliari, confermando l’adesione al gruppo “Oltre” e dunque alla maggioranza a sostegno del sindaco Nicolò Rizzo. 

Nel corso della seduta fiume iniziata alle ore 10 del mattino e terminata alle 17,30 del pomeriggio, il consiglio comunale ha votato atti propedeutici al bilancio come il regolamento e aliquote Imu e Tari e il documento unico di programmazione. 

Il bilancio ha ottenuto il voto favorevole dei 10 consiglieri di maggioranza presenti (assente il consigliere Corbo) e contrario dei 4 consiglieri del gruppo Castellammare 2.0 e dell’indipendente Antonio Mistretta. 

«Per la TARI, cioè la tassa sui rifiuti, le tariffe rimangono invariate per le utenze domestiche ed il consiglio ha votato favorevolmente un abbattimento con il quale abbiamo aumentato dal 30 al 40% la quota variabile per le attività colpite dal blocco per la pandemia -spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Bilancio Giuseppe Cruciata. La Cosap è stata inoltre azzerata per tutto l’anno e non solo per il periodo di emergenza covid-19.Esenzione del pagamento della prima rata Imu anche per alberghi e stabilimenti balneari dove il proprietario è anche gestore»

«Ringraziamo la maggioranza consiliare che rendendo operativo lo strumento finanziario consente di portare a termine gli obiettivi programmati, con interventi corposi sulle manutenzioni, stradali, fognarie e scolastiche e specifiche spese per i protocolli di sicurezza sanitaria. Ridotto il carico tributario per un periodo di grande sofferenza economica causato dalla pandemia. Spiace il voto contrario della minoranza -sottolineano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Bilancio Giuseppe Cruciata- poiché quest’anno il bilancio prima di essere approvato in giunta per la prima volta è stato condiviso con il consiglio comunale, tramite la commissione di competenza della quale fa parte anche il consigliere Coppola ed abbiamo ritardato di due settimane l’approvazione proprio per attendere la commissione».

Le previsioni del bilancio per il 2020 indicano un pareggio tra entrate ed uscite di 75.667.938,45 euro (Previsione entrate di cassa 95.114.854,78 euro; previsione di cassa per la spesa 81.929.319,55 euro). 

Nel corso della seduta è stato approvato anche il piano delle alienazioni e valorizzazione dei beni immobili di proprietà comunale ed il piano triennale delle opere pubbliche, quest’ultimo votato favorevolmente dagli undici consiglieri di maggioranza del gruppo “Oltre”. Si sono astenuti i 4 consiglieri del gruppo Castellamamre 2.0 ed il consigliere indipendente Mistretta.  

«Il voto favorevole della maggioranza al piano triennale ed al bilancio consente di portare avanti importanti interventi previsti quali la realizzazione di una passerella pedonale di accesso alla spiaggia Playa dalla zona del camping Nausicaa, un primo step per l’illuminazione della strada di collegamento con la spiaggia Playa (zona Tavolatella), un secondo pozzo a Scopello e la sistemazione dell’impianto fognario– dettagliano il sindaco Rizzo e l’assessore al Bilancio Cruciata- la strada di collegamento da “Mortilli” a contrada Gagliardetta ».

comunicato stampa