Due persone di San Vito Lo Capo denunciate dai carabinieri

Due persone di San Vito Lo Capo denunciate dai carabinieri

Un 53enne arrestato per il reato di atti persecutori

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Alcamo sono intervenuti a Custonaci dove il gestore di un bar aveva chiesto l’intervento in quanto dei ragazzi litigavano tra loro danneggiando parte dell’interno della struttura.

I primi ad arrivare sul posto, nell’immediato, sono stati i Carabinieri della locale Stazione che contattato il richiedente acquisivano tutti gli elementi utili alla ricerca dei giovani che nel mentre si erano allontanati.

Con l’ausilio dei colleghi della Sezione Radiomobile e della Stazione di San Vito Lo Capo bloccavano l’auto con a bordo 2 giovani classe 88, pregiudicati di San Vito Lo Capo, in evidente stato di ubriachezza. Sottoposto all’alcol test il guidatore risultava positivo con un tasso alcolemico di 2.07 G/L, per questo veniva denunciato all’A.G.

Dopo l’accertamento dei danni al locale i 2 sono stati inoltre denunciati per il reato di danneggiamento.

I Carabinieri della Stazione di Castellammare del Golfo invece hanno arrestato un pregiudicato di 53 anni per il reato di atti persecutori, nei confronti della vicina di casa, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Tribunale di Trapani.

L’odierno provvedimento scaturisce dagli accertamenti minuziosi eseguiti dai Carabinieri di Castellammare a seguito della denuncia della vittima che si era rivolta ai militari dell’Arma per risolvere una situazione che la opprimeva da tempo.

Dopo il divieto di avvicinamento notificatogli pochi giorni fa veniva così ristretto agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

comunicato stampa