Alcamo, il consiglio comunale ha approvato le delibere riguardanti Imu, Tari e Cosap

Alcamo, il consiglio comunale ha approvato le delibere riguardanti Imu, Tari e Cosap

Il consesso civico si è riunito al centro congressi Marconi

Si è svolto ieri sera, presso il Centro Congressi Marconi, la seduta del Consiglio Comunale, durante la quale sono state approvate le delibere riguardanti:

DISPOSIZIONI REGOLAMENTARI STRAORDINARIE IN FAVORE DEGLI ESERCENTI ATTIVITA’TURISTICHE, SOMMINISTRAZIONE DI CIBI E BEVANDE, DEROGATORIE DEL REGOLAMENTO COMUNALE COSAP DAL 1 MARZO AL 31 OTTOBRE 2020.

e  ADOZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) E CONTESTUALE CONFERMA DELLA MAGGIORAZIONE PER L’ANNO 2020. (proposta n. 78)

TARI ANNO 2020: REGIME TARIFFARIO E RIDUZIONI CONNESSE ALL’EMERGENZA SANITARIA. (proposta n. 79)

Per quanto riguarda la Cosap, gli esercenti attività turistiche, somministrazione di cibi e bevande, sono stati esentati dal pagamento del suolo pubblico a partire dal mese di Marzo e fino al 31 ottobre 2020 in ragione dell’emergenza sanitaria da Covid 19; nella medesima delibera sono stati agevolati gli operatori del commercio a carattere temporaneo, esentando, per quanto possibile, anche loro dal pagare il suolo pubblico.

Per quanto concerne l’IMU, che è stata recentemente riformata dalla legge di bilancio 2020, il Consiglio Comunale ha lasciato invariate  le tariffe rispetto quanto stabilito nello scorso anno.

Anche le tariffe della TARI  sono rimaste identiche a quelle dello scorso anno.

Il Consiglio Comunale ha rimodulato le scadenze tariffarie per favorire i cittadini e per mettere tutti in condizioni di poter pagare.

 Per quanto riguarda la TARI, la prima rata in acconto, 40% della tariffa dovuta, dal 31 Luglio va al 10 Settembre.

Per la COSAP la prima rata dal 31 luglio al 20 Settembre; la seconda dal 31 Agosto al 20 Ottobre; la terza dal 30 Settembre al 20 novembre; la quarta dal 31 Ottobre al 20 Dicembre.  

Dichiara l’assessore all’economia Fabio Butera “è un momento difficile, l’emergenza sanitaria ha stravolto la vita di ognuno di noi. Adesso è il momento di ritrovare una visione positiva del futuro, fare ripartire le attività produttive e quanto di buono c’è nella nostra città. Stiamo facendo quanto nelle nostre possibilità per favorire la serenità delle famiglie e supportare in ogni modo la ripresa economica del nostro territorio, sia non aumentando le tasse sia dando immediato utilizzo ai fondi che governo e regione mettono a disposizione”.

Comunicato stampa