Consiglio comunale a Mazara. Defezioni nella maggioranza e l’opposizione ne approfitta, niente numero legale

Consiglio comunale a Mazara. Defezioni nella maggioranza e l’opposizione ne approfitta, niente numero legale

Si torna in aula domani mattina

Veloce ma animata seduta questa mattina a Mazara del Vallo del consiglio comunale, tornato a riunirsi in sessione urgente per affrontare tre punti all’ordine del giorno, a partire dal cosiddetto assestamento di bilancio ma anche gli atti riguardanti l’ok alle agevolazioni in materia di Tari e il regolamento sulla regolarità tributaria. L’opposizione, con i consiglieri Marascia, Coronetta e Colicchia, ha attaccato l’amministrazione su più fronti criticando aspramente il fatto che si arrivi ad esaminare atti così importanti praticamente alla scadenza del termine. Un passaggio, questo ripreso, anche dal presidente Vito Gancitano, che ha invitato l’assessore Giacomo Mauro a raccordarsi meglio con gli uffici per evitare il ripetersi di tali situazioni. Ma l’opposizione ha attaccato anche la maggioranza, che oggi in aula contava tre defezioni, ovvero quelle dei consiglieri Palermo, Grillo e Bonanno. Tre assenze pesanti che alla fine sono state determinanti per la mancanza del numero legale, visto e considerato che i consiglieri di opposizione presenti in aula hanno deciso di uscire al momento della votazione del primo atto deliberativo per evidenziare “politicamente” tali assenze. Dall’altra parte, però, tale atteggiamento dell’opposizione è stato fortemente criticato dal consigliere di maggioranza Bommarito, che non le ha certo mandate a dire affermando che se tali atti tra oggi e domani non dovessero essere approvati a pagarne le conseguenze sarebbero tutti i cittadini. Insomma, schermaglie politiche che si sono concluse con un nulla di fatto, visto e considerato che al secondo appello in aula erano presenti soltanto in cinque: Gancitano, Gilante, D’Alfio, Bommarito e Gilante. Quindi, tutto rimandato a domani mattina.(riproduzione riservata)