Lotta all’evasione, a Mazara in arrivo dal comune 12 mila avvisi di accertamento Tia 2016 e 2017

Lotta all’evasione, a Mazara in arrivo dal comune 12 mila avvisi di accertamento Tia 2016 e 2017

Palazzo dei Carmelitani punta a velocizzare l’iter per la riscossione della tassa sui rifiuti. Il recapito verrà affidato a una ditta esterna

Migliaia di cittadini mazaresi riceveranno ben presto nelle proprie case gli avvisi di accertamento relativi alla Tari 2016 e 2017. Il mittente sarà, ovviamente, il comune, al fine di recuperare le tasse evase dai contribuenti e rimpinguare le casse. Con propria determinazione, infatti, il dirigente del settore finanziario di Palazzo dei Carmelitani, Maria Stella Marino, ha dato il via alla procedura negoziata attraverso la quale verrà incaricata una ditta esterna per il recapito di quasi 12 mila avvisi, dei quali 11.605 da recapitare a contribuenti residenti a Mazara, 301 a residenti altrove in Italia e 73 all’estero. Per tale servizio di recapito tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno il comune spenderà oltre 60 mila euro, cifra che poi verrà addebitata agli stessi contribuenti. L’obiettivo del comune è quello di accelerare il recupero delle somme evase dai cittadini , anche alla luce delle recenti modifiche al regolamento delle entrate comunali proposte dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Quinci e approvate dal consiglio comunale, che consentiranno di accorciare i tempi di riscossione.(riproduzione riservata)