Mazara, il comune chiederà l’anticipazione di liquidità alla Cassa Depositi e Prestiti per il pagamento di tutti i debiti maturati al 31 dicembre 2019

Mazara, il comune chiederà l’anticipazione di liquidità alla Cassa Depositi e Prestiti per il pagamento di tutti i debiti maturati al 31 dicembre 2019

Lo ha deciso la Giunta Municipale presieduta dal Sindaco Salvatore Quinci

Il Comune di Mazara del Vallo avanzerà richiesta alla Cassa Depositi per la concessione dell’anticipazione di liquidità, ai sensi del decreto legge 19 maggio 2020 n. 34, per un importo complessivo di circa 11milioni 165mila euro, che saranno destinati al pagamento di debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2019, relativi a somministrazioni, forniture, appalti e a obbligazioni per prestazioni professionali. Lo ha deciso la Giunta Municipale presieduta dal Sindaco Salvatore Quinci con deliberazione n. 113 di ieri.


“Il ricorso a tale anticipazione di liquidità – commenta l’assessore al Bilancio Caterina Agate – rappresenta per il Comune di Mazara un’opportunità per continuare a mantenere fede ai propri impegni con le imprese, i professionisti e i fornitori, ossia quei soggetti che quotidianamente sostengono con il proprio lavoro il tessuto economico del Paese e del territorio. Tale operazione, inoltre,  porterà risparmi alle casse del Comune perché eviteremo interessi legali e di mora ed eventuali contenziosi. Va precisato che non costituisce indebitamento ai sensi dell’art. 3 comma 17 della L. n. 350/2003, in quanto non si va a creare nuovo debito: il debito già esiste e con questo strumento siamo in grado di onorarlo con un’anticipazione di liquidità che verrà restituita in  trent’anni, applicando un piccolo tasso di interesse di circa l’1% annuo”.


L’anticipazione di liquidità per gli enti locali è stata prevista dal Governo nazionale tra le misure a seguito della situazione straordinaria di emergenza sanitaria Covid 19 e delle conseguenze di carattere economico e sociale.

“Per la nostra Amministrazione – sottolinea l’assessore Caterina Agate – l’iniziativa si inserisce in quel quadro più ampio di azioni che metteremo in campo per dare ossigeno alle imprese e alle famiglie che rischiano in questo periodo di crisi post-covid di non farcela e che vedrà luce nel suo complesso nelle prossime settimane”.

A seguito della richiesta formale, la Cassa Depositi e Prestiti è chiamata a concedere l’anticipazione di liquidità entro il prossimo 24 luglio.
“Accreditate le somme dell’anticipazione – assicura l’Assessore Agate – gli uffici procederanno immediatamente ai pagamenti”.

Comunicato stampa