Mazara, in aula ieri pomeriggio il consiglio comunale

Mazara, in aula ieri pomeriggio il consiglio comunale

Approvati i restanti punti all’ordine del giorno

E’ tornato a riunirsi ieri pomeriggio, presso l’aula 31 marzo 1946,  il consiglio comunale di Mazara per l’esame dei restanti punti inseriti all’ordine del giorno dopo avere approvato nella precedente seduta la variazione di bilancio. Il consesso civico mazarese ha approvato, in apertura due debiti fuori bilancio con 16 voti favorevoli e un astenuto. Successivamente è stata approvata la realizzazione di una rete di impianti di ricarica per veicoli elettrici a gestione privata con 17 voti favorevoli su 17 consiglieri presenti in aula al momento della votazione. Approvata, inoltre, all’unanimità, con 15 voti favorevoli su 15 consiglieri presenti, l’esecuzione di una sentenza per la  realizzazione di un impianto di distribuzione carburanti e gas naturale in via Bessarione.  All’odg, poi, 4 mozioni relative a un  riconoscimento alla polizia municipale per l’impegno portato avanti a seguito dell’emergenza Covid, la realizzazione di un monumento contro la mafia e una lapide per ricordare l’attentato al commissario Germanà; la creazione di spazi di socialità nel Villaggio Pescatori e una mozione sulle modalità operative dell’ufficio Suap e polizia municipale. Le mozioni sono state approvate all’unanimità dai consiglieri presenti in aula durante la trattazione. Spazio è stato dato anche a una nota pervenuta dalla corte dei conti e che sarebbe stata consegnata in ritardo ai consiglieri.