Mazara, incremento delle aliquote Imu per dare attuazione alle misure correttive richieste dalla Corte dei Conti

Mazara, incremento delle aliquote Imu per dare attuazione alle misure correttive richieste dalla Corte dei Conti

Le attuali aliquote dello 0,96% passano all’1,01%. Il provvedimento passa all’esame del consiglio comunale

La Giunta Municipale ha approvato la proposta di deliberazione per l’aumento delle aliquote Imu 2022, che erano state ridotte nel 2020.

“Tale aumento – si legge nella deliberazione di Giunta n. 9/2022 – è indispensabile per dare concreta attuazione alle misure correttive richieste dalla Corte dei Conti”.

Le aliquote. Nella proposta di Giunta, queste le attuali aliquote che subiscono un incremento dello 0,05%:

l’aliquota ordinaria, quella per abitazioni a disposizione, l’aliquota per unità immobiliari ad uso produttivo del gruppo catastale D (di cui la quota pari allo 0,76% è riservata allo Stato), l’aliquota dei terreni agricoli e quella delle aree fabbricali passano dall’attuale 0,96% all’1,01%.


Nella proposta di giunta rimangono invariate rispetto alle attuali aliquote, quella dello 0,6% per abitazione principale e relative pertinenze dette comunemente di lusso (solo categorie A/1, A/8 e A/9) e quella dello 0,5%  per abitazione principale e relative pertinenze ex IACP e alloggi sociali. In questi casi l’Imu è dovuta al netto della detrazione di 200 euro che rimane confermata. Invariate infine anche l’aliquota Imu dello 0,1% per i fabbricati rurali ad uso strumentale e l’aliquota dello 0,25% per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.

-Maggiore Gettito previsto di 750mila euro (600mila euro per l’incremento aliquote e 150mila per attività accertativa su aree edificabili)

“Le nuove aliquote/detrazioni Imu – si legge nella relazione illustrativa e nella deliberazione di Giunta –  unitamente ad un incremento della base imponibile per effetto dell’attività accertativa, determinano un aumento di gettito Imu stimato in 600mila euro. Inoltre – si legge ancora nella relazione illustrativa – viene quantificato in 150mila euro il maggiore gettito che deriva dall’attività accertativa riferita alle aree edificabili. Nell’anno 2020 l’incasso per tale tipologia di entrata ammontava ad € 259.890,36, mentre nell’anno 2021 il gettito risultava pari ad € 237.394,89 e si riferiva a circa 800 posizioni contributive. Già nel mese di dicembre 2021 – si sottolinea – l’ufficio Imu in sinergia con l’ufficio tecnico del comune di Mazara del Vallo ha provveduto a stilare un elenco di zone afferenti alle categorie B e C del Piano urbanistico comunale, verificandone al catasto dei terreni le singole proprietà. A seguito di tale attività preliminare si stanno predisponendo le attività conseguenti con l’emissione degli avvisi di accertamento esecutivi che porteranno un maggiore gettito Imu”. La proposta di deliberazione è stata inviata al Consiglio comunale per la definitiva approvazione.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Ue, Tajani “Fondo sovrano soluzione migliore degli aiuti di Stato”
    by Redazione on 1 Febbraio 2023 at 08:36

    ROMA (ITALPRESS) - E' necessario "aiutare la nostra economia di fronte alla scelta degli Usa, ma non credo che aumentare gli aiuti di Stato sia la scelta giusta, ecco perchè è meglio puntare su un fondo sovrano. E' importante che l'Ue si renda conto che serva un intervento rapido e forte, ma non credo che quello degli aiuti di Stato possa aumentare la crescita perchè creerebbe un dislivello tra le economie". Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, a Radio Anch'io su Rai Radio1, in merito alla strategia europea da adottare per reagire all'Inflation Reduction Act degli Stati Uniti. "Sono quindi anche io favorevole alla nascita di un fondo sovrano", ribadisce.- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Italia-Francia, Mattarella “Il Trattato del Quirinale rafforza l’Europa”
    by Redazione on 1 Febbraio 2023 at 08:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Il Trattato che oggi entra in vigore è animato da una comune visione del futuro, che consentirà a Francia e Italia non soltanto di rendere ancora più solidi i vincoli di amicizia che le uniscono, ma di stimolare un ulteriore consolidamento del processo di integrazione del nostro continente ed un rafforzamento delle nostre istituzioni comuni". Lo afferma in una nota il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell'entrata in vigore del Trattato del Quirinale, che era stato firmato a Roma il 26 novembre 2021 dal presidente francese Emmanuel Macron e dall'allora presidente del Consiglio italiano Mario Draghi. "Insieme a tutti i nostri partner, in uno spirito di autentica solidarietà europea, sapremo superare anche le sfide che l'aggressione russa all'Ucraina ha portato alla sicurezza ed alla prosperità globali, assumendo le decisioni necessarie perchè l'Unione Europea sappia rispondere con rapidità ed efficacia alle sfide dei nostri tempi - spiega Mattarella -. Con l'entrata in vigore del Trattato del Quirinale, Francia e Italia sono ancora più unite, in Europa e nel mondo, per difendere e promuovere i valori fondanti delle nostre società: la pace, la libertà, i diritti umani, un progresso economico e sociale sostenibile, nel rispetto dell'ambiente naturale del pianeta". - foto ufficio stampa Quirinale - (ITALPRESS).

  • Giustizia, Berlusconi “Vogliamo la riforma, sosterremo Nordio”
    by Redazione on 1 Febbraio 2023 at 08:11

    ROMA (ITALPRESS) - "Noi vogliamo riformare la giustizia. Vogliamo rendere più rapidi i tempi dei processi, vogliamo allargare e consolidare le garanzie dei cittadini. Non vogliamo certamente una riforma contro i magistrati, ma vogliamo una riforma per i cittadini". Lo dice il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi in un video sui social."Noi siamo davvero convinti che gran parte della magistratura sia sana, sia corretta, che svolga il suo compito con grande senso del dovere - aggiunge -. Noi vogliamo valorizzare la professionalità dei magistrati seri, quelli che fanno le inchieste senza calpestare la libertà e la dignità di nessuno. Per tutte queste ragioni noi sosterremo con convinzione le proposte sulla giustizia avanzate dal ministro Nordio e su questa fondamentale riforma ci auguriamo che politica e magistratura, maggioranza e opposizione possano lavorare insieme".- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • L’11 marzo il primo Congresso in Italia sugli acidi grassi omega-3
    by Redazione on 1 Febbraio 2023 at 07:36

    ROMA (ITALPRESS) - L'importanza degli acidi grassi omega-3 per la nostra salute è stata valutata in decine di migliaia di studi. Sulla base dello stato attuale delle numerosissime pubblicazioni e dei risultati scientifici che ne derivano, "viene offerta un'opportunità unica per un proficuo trasferimento di conoscenze in un'area di ricerca di grande attualità all'inizio del XXI secolo", si legge in una nota. Sabato 11 marzo 2023 si svolgerà infatti il 1° Congresso italiano sugli Acidi grassi omega-3 presso il NOI-Techpark Alto Adige a Bolzano: un evento organizzato con patrocinio scientifico di SINut (Società Italiana di Nutraceutica) e AIMF HEALTH (Associazione Italiana di Medicina Funzionale), relatori di fama internazionale, un'intera giornata dedicata agli omega-3. Si tratta di un congresso accreditato in modalità residenziale (6 crediti ECM) rivolto a medici chirurghi, odontoiatri, biologi nutrizionisti, dietisti, farmacisti e altri professionisti dell'area sanitaria, con l'obiettivo di offrire informazioni adeguate e basate sulle evidenze scientifiche circa il ruolo che gli acidi grassi omega-3 rivestono per la salute dell'individuo, a 360 gradi. Verranno trattati alcuni degli argomenti più ricorrenti che riguardano gli n-3 PUFAs: Sono utili per modulare i processi infiammatori? Quale impatto hanno sul metabolismo? Riducono il rischio di malattie cardiovascolari? Supportano la funzione cerebrale? Proteggono la pelle? Questi sono solo alcuni degli argomenti sui quali oggi è necessario soffermarsi e definire le conoscenze a disposizione: tale è l'obiettivo culturale dell'evento, grazie all'intervento di numerosi esperti nazionali ed internazionali. A questo link si troveranno informazioni dettagliate, compresi il programma dettagliato e le modalità di iscrizione: CONGRESSO OMEGA-3 - foto ufficio stampa Norsan Italia - (ITALPRESS).

  • Cospito, Donzelli “I documenti sul carcere non erano segreti”
    by Redazione on 1 Febbraio 2023 at 06:51

    ROMA (ITALPRESS) - "Quelle che ho riferito non erano intercettazioni, ma una conversazione captata in carcere e inserita in una relazione del ministero della Giustizia del cui contenuto, in quanto parlamentare, potevo essere messo a conoscenza. Paradossale che i parlamentari del Pd, invece di spiegare perchè sono andati a trovare Cospito e cosa pensano del 41 bis, attacchino me". Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d'Italia e vicepresidente del Copasir, in merito alle polemiche su quanto affermato in Aula alla Camera il 31 gennaio sul caso Cospito e il 41 bis. "Avessi divulgato documenti riservati di cui fossi venuto a conoscenza tramite il Copasir dovrei dimettermi, certo. Ma il Copasir non c'entra niente. E verificarlo è semplice. Chi non ha senso delle istituzioni è chi è andato a trovare Cospito", prosegue. "Il 41 bis mette in sicurezza lo Stato e viene riconosciuto non da un governo, ma dai giudici, nella loro autonomia. Nel caso di Cospito, poi, la firma sotto il provvedimento l'ha messa un ministro di un governo del quale il Pd faceva parte, mentre noi eravamo all'opposizione. Ma noi difendiamo le istituzioni dell'Italia, non una parte", sottolinea Donzelli. - foto Agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).