Salemi, la giunta vara il bilancio di previsione

Salemi, la giunta vara il bilancio di previsione

L’Amministrazione il 3 novembre a Roma al fianco dell’Anci

Manutenzione delle strade, realizzazione di nuovi pozzi per contrastare le carenze idriche e pulizia straordinaria di torrenti e canali contro il rischio alluvioni, ma anche mantenimento dei servizi di assistenza in favore degli studenti disabili. Sono alcuni degli interventi previsti dall’amministrazione comunale di Salemi attraverso il bilancio di previsione 2021-2023 che è stato adottato dalla giunta e che nei prossimi giorni, dopo il vaglio dei revisori dei conti, passerà all’esame del consiglio comunale. Il documento approvato dall’Amministrazione guidata dal sindaco Domenico Venuti mantiene i conti del Comune in equilibrio nonostante le difficoltà che vive l’intero sistema degli enti locali siciliani e garantisce servizi essenziali come il bus navetta gratuito, che collega le contrade con il centro urbano e che viene svolto con personale e mezzo comunali, e il sociale.
          Sotto il profilo contabile viene rispettato l’accantonamento del 100% delle somme del Fondo crediti di dubbia esigibilità (Fcde), uno dei nodi che i Comuni siciliani chiedono di potere affrontare in un confronto con il governo nazionale: sul tavolo c’è infatti la proposta di Anci Sicilia di consentire ai Comuni di abbattere il 50% del fondo per potere liberare risorse in favore di bilanci sempre più a rischio, ma anche la richiesta di modifica dei parametri per il personale che consentirebbe assunzioni e integrazioni orarie per il personale stabilizzato. Tra le richieste anche quella di una norma che, in relazione all’acquisizione di Riscossione Sicilia da parte dell’Agenzia delle Entrate-riscossione, possa ristorare i Comuni per i mancati incassi dei crediti frutto delle inefficienze del gestore regionale. Il pacchetto di proposte sarà al centro della manifestazione dei sindaci organizzata dall’Anci per mercoledì 3 novembre a Roma con l’obiettivo di chiedere al governo nazionale “provvedimenti normativi urgenti che pongano rimedio alla gravissima crisi finanziaria e di personale che attanaglia i Comuni siciliani”. Una posizione pienamente condivisa dall’amministrazione comunale di Salemi che parteciperà alla manifestazione di Roma “con l’obiettivo – dice la giunta – di ottenere risultati importanti che consentano di mantenere in vita i Comuni e migliorare la qualità dei servizi offerti”. Sulla vicenda interviene Venuti: “Sarà necessario mettere mano a un sistema che in questi termini non può reggere ancora per molto – afferma -, considerato che già tanti Comuni non riescono ad approvare i bilanci”.
          Nonostante le difficoltà economiche descritte dal quadro regionale, la giunta Venuti sottolinea comunque la “soddisfazione” per l’adozione di un bilancio previsionale con diversi diversi investimenti grazie a un avanzo di amministrazione pari a seicentomila euro: per la manutenzione delle strade sono stati destinati 250mila euro, mentre centomila euro andranno alla realizzazione di nuovi pozzi comunali. Per la pulizia dei torrenti e dei canali sono stati stanziati 50mila euro e altri ventimila serviranno per piccoli interventi contro il dissesto idrogeologico. In bilancio anche una spesa di ventimila euro per l’acquisto di nuove telecamere che andranno a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. “Diversi interventi sono in corso in questi giorni e altri partiranno nei prossimi mesi grazie anche al nuovo bilancio realizzato attraverso una oculata gestione delle risorse che ci ha consentito di superare le difficoltà del sistema – sottolineano Venuti e l’assessore al Bilancio Leonardo Bascone -. Lavori che consentiranno un ulteriore scatto in avanti in termini di qualità della vita e sicurezza per i cittadini”.

comunicato stampa