La Cna sul provvedimento regionale sulla panificazione domenicale in Sicilia

La Cna sul provvedimento regionale sulla panificazione domenicale in Sicilia

Comunicato della Cna

cna (conf.naz.dell’artigianato e della piccola impresa) in ordine alla applicazione del decreto assessoriale della Regione sulla facolta’ di panificazione domenicale, ha espresso la propria insoddisfazione e contrarietà perché con questo provvedimento i Comuni sono stati di fatto esautorati e scavalcati in materia,impedendo loro di assumere le decisioni che ritenessero più appropriate,come accadeva nel passato. I Sindaci di fatto sono stati lasciati in pratica con le mani legate e senza possibilità di decisione e risposte concrete di fronte a legittime richieste dei panificatori (ma anche a palesi strumentalizzazioni e mistificazioni di altri). Cna pertanto ha chiesto e chiede con forza che sia data facoltà,come è giusto che sia, ai Comuni siciliani di potere decidere nel’ambito della loro autonomia e attraverso il libero confronto fra le parti, le chiusure domenicali nel territorio amministrato le cui caratteristiche e peculiarità conoscono certo molto meglio della Regione. Bisogna cercare di convincere la Regione,non certo i Sindaci che sin qui poco o nulla possono in materia di Ordinanza, tranne che semmai pressare la Regione per potere avere la discrezione decisionale in materia,oggi negata. Il resto sono chiacchiere e subdola propaganda che non ci appassiona neanche un po’ e che lasciamo a chi miseramente la fa. Luigi Giacalone Cna

Comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • IEG sbarca a Singapore e acquisisce due fiere
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 07:36

    RIMINI (ITALPRESS) - Si rafforza significativamente il peso di IEG - Italian Exhibition Group in Asia. IEG (che con le sue strutture di Rimini e Vicenza è società leader nell'organizzazione di eventi fieristici e congressuali in Italia e nel mondo) e Singapore Tourism Board (la maggiore agenzia di sviluppo economico del turismo del Ministero del Commercio e dell'Industria di Singapore) hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding (MoU) che supporta lo sviluppo e l'organizzazione di nuovi eventi IEG a Singapore e il potenziamento dell'intero ecosistema MICE (Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions) nella città stato.IEG aprirà una propria sede a Singapore, dando seguito alla strategia industriale di espansione nella "città dei leoni", dove recentemente ha anche firmato una lettera di intenti (LOI) per l'acquisizione da CEMS-Conference & Exhibition Management Services di due manifestazioni fieristiche strategiche nei segmenti luxury e food in cui IEG vanta già un ruolo da leader, rispettivamente con Vicenzaoro e Sigep: si tratta di Sije - Singapore International Jewelry Expo e di Cafè Asia, Sweet and Bakes Asia, Restaurant Asia."La partnership con Singapore Tourism Board segna un ulteriore, importante passo in avanti nel processo di internazionalizzazione di IEG, che consolida il suo presidio nel continente asiatico - afferma Corrado Peraboni, CEO di IEG -. Singapore oggi vanta una struttura economica molto sviluppata che si basa su servizi e manifattura ad alto valore aggiunto. Si tratta di un importante tassello della nostra strategia che mira ad affermare in tutto e per tutto IEG come "community catalyst" delle industry rappresentate ai nostri eventi, portandoli nei mercati più promettenti, generando valore in termini di business per le imprese che espongono, le associazioni e tutti gli stakeholder"."Siamo molto soddisfatti della decisione di Italian Exhibition Group (IEG) di aprire una propria sede a Singapore e di poter accogliere nella nostra città eventi di fama internazionale - sottolinea Poh Chi Chuan, Executive Director, Exhibitions and Conferences, Singapore Tourism Board -. Questa nuova partnership testimonia la solidità dei fondamentali economici di Singapore e il nostro posizionamento quale fulcro globale asiatico per il MICE e il business turistico. Non vediamo l'ora di approfondire la nostra partnership con IEG, che sta espandendo la sua presenza a Singapore e nella regione attraverso una vivace attività di fiere e congressi".Francesco Santa, International Business Development Director IEG sottolinea, dice che "la firma odierna è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Singapore Tourism Board e IEG iniziano una collaborazione a lungo termine, a conferma dell'espansione globale del nostro Gruppo, che ora compie un deciso passo per lo sviluppo dei propri prodotti a Singapore e in tutta la regione del sud est asiatico. Ne è ulteriore riprova l'intesa sottoscritta con CEMS per l'acquisizione delle fiere del jewellery e del food. Il prezioso scambio di know-how e di innovazione tra IEG e Singapore contribuirà al potenziamento delle relazioni commerciali con la regione ASEAN, che ha in Singapore il suo centro nevralgico, con tassi di crescita tra i più alti dell'intero panorama mondiale".L'annuncio del MoU è stato dato durante il Singapore Tourism Board's (STB) Memoranda of Understanding (MoU) signing ceremony al The Fullerton Hotel di Singapore, ed in concomitanza con il primo ASIA CEO Summit (5-7 ottobre 2022), co-organizzato da SACEOS, AEO, SISO, UFI .In base al protocollo, IEG e STB uniscono le forze per supportare l'organizzazione di nuovi eventi a Singapore. La gemmazione di possibili brand leader internazionali contribuirà a rafforzare la città dei Leoni quale hub strategico regionale e mondiale per il turismo d'affari.IEG è già presente in Asia con brand di livello internazionale: negli Emirati Arabi, con Dubai Muscle & Active Show (28-30 ottobre 2022), fiera leader di fitness e body building del Medio Oriente, e con JGT Dubai (12-14 febbraio 2023), tra le maggiori kermesse a livello mondiale dedicate alla gioielleria, nella Repubblica popolare Cinese con CDEPE - Chengdu International Environmental Protection Expo (2023), principale rassegna fieristica sulle green technologies, e con Sigep China (organizzata da EAGLE, società di IEG), la fiera dedicata al gelato, pasticceria, panificazione, caffè che debutterà nel 2023 (10-12 maggio) a Shenzhen, in partnership con Koelnmesse.- foto ufficio stampa IEG -(ITALPRESS).

  • Gas, Von der Leyen “Pronti a studiare un price cap temporaneo”
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 05:51

    STRASBURGO (FRANCIA) (ITALPRESS) - "I prezzi elevati del gas fanno lievitare i prezzi dell'elettricità. Dobbiamo limitare questo impatto inflazionistico del gas sull'elettricità ovunque in Europa. Siamo quindi pronti a discutere il tetto sul prezzo del gas, che deve essere studiato in modo appropriato e deve essere una soluzione temporanea". Lo ha detto la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, intervenendo alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. "Nel portare avanti la nostra azione, due cose restano fondamentali: agire in modo unitario e solidale - ha aggiunto -. Dobbiamo proteggere i fondamenti della nostra economia, e in particolare il nostro mercato unico".- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Calenda “Alle Europee con un partito unico Azione-IV”
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 05:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Renzi ha fatto un passo indietro e questo lo vorrei ricordare. Noi abbiamo già una federazione Azione-Italia Viva che va ampliata, ho detto agli amici di +Europa di venire e di stare nello stesso gruppo in Europa, credo che verranno altre personalità dal centrosinistra e dal centrodestra liberale. Poi costruiremo un partito unico liberal-democratico per arrivare alle Europee". Così il leader di Azione, Carlo Calenda, a Radio Capital. Parlando della formazione del nuovo Governo, Calenda sottolinea che "Salvini è stato al Viminale ma non ci è andato mai, salutava le mucche sulle spiagge e faceva le dirette Facebook dal tetto del Viminale. Se ragionassimo col criterio con cui si ragiona nella vita normale non se lo merita, ma il problema è che merito e politica spesso sono cose che non c'entrano niente.Salvini ha chiuso gli Sprar mandando per strada migliaia di immigrati che ora non sappiamo dove stanno e li ha chiamati decreto sicurezza...altro che sicurezza". Il toto ministri? "Non me ne può fregare di meno. Devono trovare ministri capaci che sappiano gestire, fare il ministro è un lavoro difficile e bisogna metterci persone che lo sanno fare o saremo sempre delusi, noi faremo una opposizione costruttiva, non giochiamo allo sfascio", ha aggiunto.- foto agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Pd, Provenzano “Basta governismo, costruiamo l’alternativa”
    by Redazione on 5 Ottobre 2022 at 04:36

    ROMA (ITALPRESS) - "Ora basta governismo, costruiamo l'alternativa". Lo dice il vicesegretario del Pd, Giuseppe Provenzano, in un'intervista a "La Stampa" in cui ribadisce di non volersi candidare alla guida del partito. "Siamo stati sconfitti, ma non siamo vinti. Dobbiamo discutere a fondo, anzi forse dovremo farlo per la prima volta. E non da soli. Non c'è stata un'onda nera, la destra ha preso i suoi voti ma attenzione, l'onda potrebbe arrivare adesso se lasciamo sguarnito il fronte dell'opposizione". Secondo Provenzano "bisogna costruire un nuovo Pd, affrontare finalmente il nodo della sua identità. Si riparte dalle fondamenta, non dal nome. E l'opposizione può essere un'opportunità". Il governismo è stato "l'errore di fondo" del Pd. "Ogni volta c'è stata una ragione, una giustificazione, però alla lunga questo toglie credibilità. Se non hai un'identità riconoscibile è il governo stesso la tua identità. Non possiamo dire, come Jessica Rabbit, che ci disegnano così. Perchè noi siamo così, a tutti i livelli, dal nazionale al locale. Svolgiamo una funzione di governo, ma non una funzione politica. Quella per cui le persone o i gruppi sociali ti affidano le loro istanze e sanno che le porti avanti", prosegue Provenzano. Il partito, osserva Provenzano, non deve sciogliersi ma "solo sciogliere le contraddizioni. In 11 anni di governo, su 15 di vita, abbiamo detto tutto e il contrario di tutto. Un grande partito dev'essere plurale, ma su alcuni punti fondamentali non puoi avere due linee". "Peggio della sconfitta, è stata la reazione della sconfitta", evidenzia. "Io non mi candido" alla segreteria, "è un nome in meno. Voglio confrontarmi sulla politica". - foto agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).

  • Calhanoglu rilancia l’Inter, Barca battuto 1-0
    by Redazione on 4 Ottobre 2022 at 19:10

    MILANO (ITALPRESS) - Tre punti d'oro per l'Inter di Simone Inzaghi, che grazie al gol di Calhanoglu batte il Barcellona per 1-0 e riapre il discorso qualificazione agli ottavi di finale. Trama tattica della gara da subito chiara, con il Barcellona che domina in palleggio la metà campo nerazzurra, mentre l'Inter prova a far male in ripartenza. Al 7' gli uomini di Inzaghi trovano un capovolgimento di fronte che favorisce il tiro dalla lunga distanza di Calhanoglu, reattivo Ter Stegen a mettere in angolo la conclusione del turco. Inter che si difende dai molteplici attacchi del Barcellona e al 28' trova anche la rete del vantaggio con Correa, bravo a liberarsi di Ter Stegen e mettere in porta il pallone, ma in posizione di offside. Si resta sullo 0-0, con il Barcellona che continua a tenere il possesso palla, senza però creare minacce concrete. Nel recupero del primo tempo è l'Inter a trovare il gol dell'1-0, con l'ennesima azione manovrata che porta all'assist di Dimarco per la conclusione, stavolta letale, di Calhanoglu, che batte Ter Stegen e porta avanti i nerazzurri. Il secondo tempo riparte con i catalani a trazione anteriore e l'Inter costretta a difendersi in maniera serrata nella propria area di rigore. Pochi i sussulti degni di nota di Lautaro e compagni, che cercano di tenere alto il baricentro anche grazie all'ingresso di Dzeko. Al 68' altro squillo del Barcellona, con il pallone pericoloso di Dembelè, l'uscita goffa di Onana che favorisce il tap in a botta sicura di Pedri. Esultano i blaugrana, ma è ancora il Var ad annullare tutto per un tocco di mano di Ansu Fati sul cross di Dembelè. Inter che resta rintanata nella propria trequarti campo, ma con ordine e sacrificio riesce a far fronte anche alle ultime offensive spagnole. Nel finale anche un tocco dubbio di Dumfries in area di rigore, lascia però correre Vincic che dopo 8 minuti di recupero manda in archivio la gara.- foto LivePhotoSport -(ITALPRESS).