L’ex sindaco di Marsala, Di Girolamo, scrive sui finanziamenti europei

L’ex sindaco di Marsala, Di Girolamo, scrive sui finanziamenti europei

Per Di Girolamo: ” i progetti finanziati con fondi europei vanno iniziati subito senza perdere ulteriore tempo per creare lavoro e servizi”

“Da un anno stiamo attraversando uno dei periodi più bui dopo la seconda guerra mondiale, causa pandemia da Covid-19, per i problemi sanitari e socio-economici consequenziali. Da mesi e in questi giorni in modo particolare, si continua a parlare dei ristori, sacrosanti per le tante persone che hanno perso il lavoro, di piano vaccinale da velocizzare e soprattutto di Recovery Plan, come se questo fosse la panacea per tutti i problemi italiani e soprattutto meridionali. Certo è un’occasione unica e forse irripetibile. Spero che il Governo tutto abbia ben chiaro che senza lo sviluppo socio-economico del meridione non ci può essere sviluppo dell’Italia e fin quando c’è un gap così enorme fra il sud e il centro-nord  per quanto riguarda disoccupazione, povertà, servizi socio-sanitari, infrastrutture, è impossibile che l’Italia si metta al passo dei paesi più progrediti. In questo momento di crisi drammatica, dove alla carenza cronica di lavoro, si è aggiunta nuova povertà e perdita di ulteriori posti di lavoro, in attesa del Recovery Plan, spendere tutti i finanziamenti europei esistenti è fondamentale ed è un dovere assoluto farlo, oggi più di prima. Per l’ennesima volta ricordo al sindaco e agli assessori, i tanti progetti già approvati e anche finanziati che abbiamo lasciato, per decine di milioni. Una breve sintesi. Quattro progetti di efficientamento energetico, due di circa 5 milioni ciascuno per sostituire 10/12 mila lampade con quelle a LED, a basso consumo energetico, mettendo anche in sicurezza la rete elettrica esistente, e che farebbero tra l’altro risparmiare sulla bolletta che il Comune, e quindi i cittadini, ogni anno paga; un progetto di oltre due milioni per efficientare la piscina comunale ed un altro per lo stadio di oltre un milione di euro. Sarebbe un enorme risparmio per il Comune e di conseguenza per i cittadini. Poi abbiamo lasciato tre progetti di grande impatto ambientale per lo Stagnone: uno sull’Isola Lunga, per il ripristino di alcuni canali della bocca nord e della zona settentrionale, in modo da migliorare il ricircolo dell’acqua e con un sistema di sensori monitorarne la qualità (sono stanziati oltre 1 milione di euro), il progetto della salina Genna per un altro milione circa ed il progetto per il trapianto di Poseidonia sempre allo Stagnone intorno ai 400 mila euro. Questi tre progetti, insieme alla pista ciclopedonale, i cui lavori vanno avanti anche se con lentezza, potranno fare da sprone, sempre nel rispetto dell’ambiente, ad altri progetti pubblici e privati per creare nuove occasioni di sviluppo e di lavoro. Altri due progetti di piste ciclopedonali, che da Sappusi lungo la litoranea e passando dalla Stazione Ferroviaria arriveranno, la prima alle cantine Florio e la seconda fino al Signorino. Altri due progetti di messa in sicurezza e di riqualificazione: uno di oltre due milioni di euro per la sicurezza del lungomare Boeo (tratto di fronte la chiesa di San Giovanni), prima che la strada sprofondi verso il mare, l’altro di oltre un milione di euro che prevede la riqualificazione urbanistica ed ambientale dell’area di colmata, waterfront. Cosa diventerebbe Marsala e la sua costa con una pista ciclopedonale che va da Birgi al Signorino e con la riqualificazione e messa in sicurezza delle zone anzidette? Altri progetti per continuare a migliorare la mobilità riducendo anche l’inquinamento: il parcheggio intermodale nei pressi dello Stadio municipale per 700.000 euro circa, un progetto di oltre un milione di euro per la collocazione di paline e pensiline lungo il percorso degli autobus, l’acquisto di altri due autobus elettrici per oltre 800 mila euro, di  tre scuolabus per oltre 200 mila euro, mentre si aspettano gli altri 9 autobus già acquistati (non si capisce perché ancora non siano arrivati). Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, oltre i progetti per mettere in sicurezza diverse scuole, abbiamo lasciato due progetti, uno di oltre 700 mila euro per un nuovo asilo nido in contrada Bosco, servizio essenziale per il versante nord, ed un altro di oltre 500 mila euro per il centro città. Altri quattro progetti per aumentare l’offerta culturale e turistica della città: quello per portare a termine il secondo piano di palazzo Grignani, finanziamento di circa 1.300.000 euro, il progetto del museo degli Arazzi per circa tre milioni recuperati nel 2017, il progetto del museo del vino di 300.000 euro da allocare presso il Palazzo Fici ed un progetto intorno a 300 mila euro per il teatro Impero. Per continuare, sono riuscito ad ottenere circa 25 milioni per sostituire alcuni passaggi a livello con sottopassi o sovrappassi, vedi via Lipari, via Grotta del Toro, Birgi, Terrenove ed altri. Un altro importante progetto di cui abbiamo lasciato un finanziamento per diversi milioni, è quello del “Dopo di Noi” da realizzare presso Villa Damiani per i tanti soggetti diversamente abili e le loro famiglie. E potremmo continuare. Se per tutti questi progetti, ricordo già approvati e finanziati, i cantieri fossero aperti, ci sarebbe lavoro per centinaia forse migliaia di persone e si metterebbe in movimento l’economia della città, si ridurrebbe la povertà e la disoccupazione, e migliorerebbero i servizi per i marsalesi e per i turisti. Oltre a tutti i nostri progetti a cui ho accennato, dico nostri nel senso che abbiamo intercettato i bandi europei, elaborato e presentato i progetti, e ottenuto il finanziamento, desidero ricordare pure quello riguardante lo Scorrimento veloce, per il quale ero riuscito a recuperare 135 milioni di euro e a far andare avanti il progetto da parte dell’Anas, iter poi bloccato per mancanza di un’autorizzazione da parte dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente. Nel 2019 e nel 2020 Marsala pullulava di cantieri e adesso è un deserto. Alcuni lavori che eravamo riusciti a far iniziare, vedi la chiesa di San Giuseppe in via XI Maggio, la palestra Grillo di Porticella ed altri sono fermi o vanno a rilento, chissà perché. La mancanza di lavoro, e di conseguenza la disoccupazione e la povertà vanno affrontati con atti concreti, in primis con investimenti pubblici. Tutti i progetti che sono riuscito a far finanziare con fondi europei vanno iniziati subito senza perdere ulteriore tempo per creare lavoro e servizi. Sarebbe da irresponsabili far tornare indietro anche un solo euro. Non si perda più tempo.” dott. Alberto Di Girolamo

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Europei nuoto, oro Italia nella 4×100 sl maschile
    by Redazione on 14 Agosto 2022 at 15:55

    ROMA (ITALPRESS) - Un oro, un argento e un bronzo per l'Italnuoto al termine della quarta giornata di gare agli Europei di Roma che portano a 26 il totale delle medaglie con 11 ori, 10 argenti e 5 bronzi. Il gradino più alto del podio è della staffetta 4x100 sl maschile con Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo. Gli azzurri hanno preceduto tutti con il tempo di 3'10"50 davanti a Ungheria e Gran Bretagna. "Oggi bisognava solo vincere, io sono stato il più lento oggi. Sono stanco ma l'abbiamo portata a casa ed è quello che contava" ha detto a caldo Thomas Ceccon. Oltre a Miressi e Frigo, grande prova anche per Lorenzo Zazzeri: "Volevamo vincere davanti al nostro pubblico, avevamo solo un compito e l'abbiamo portato a casa", il suo commento a caldo. La giornata ha regalato altre due medaglie con Silvia Scalia e Luca Pizzini. L'azzurra ha conquistato l'argento nei 50 dorso, chiudendo dietro solamente alla francese Analia Pigree, che ha chiuso in 27"27 con 26 centesimi di vantaggio sulla nativa di Lecco. "L'ho sentita tutta la tensione dopo la gara di ieri. Mi sono autoimposta questa finale, volevo fare bene perchè era la mia prima finale a livello individuale. Sono venuta qui a lottare e non mi aspettavo assolutamente di portare a casa un argento" le parole dell'azzurra dopo la gara.Pizzini, da parte sua, ha vinto il bronzo nei 200 rana chiudendo in 2'09"97 e ottenendo il suo terzo bronzo europeo della carriera. Davanti a lui hanno conquistato l'oro e l'argento rispettivamente il britannico Wilby e il finlandese Mattsson. "Questa è una disciplina tosta da allenare, ce l'ho messa tutta per giocarmi questa medaglia nonostante provenga da due stagioni complicate. Ho cercato di arrivarci al meglio. Era importante essere qui con un pubblico del genere. E' una medaglia gustosa che dedico a mia moglie e mio figlio" le parole a caldo dell'azzurro. In precedenza, Giorgio Minisini aveva conquistato la medaglia d'oro nel solo libero di nuoto artistico, mentre nella stessa gara al femminile argento per Linda Cerruti. - foto Image -(ITALPRESS).

  • M5S lancia il programma elettorale “Serietà, no finte alleanze”
    by Redazione on 14 Agosto 2022 at 12:36

    ROMA (ITALPRESS) - "Il Movimento 5 Stelle è l'unica forza politica che in questa legislatura ha realizzato l'80% degli impegni presi nel 2018 con gli elettori. Grazie alle nostre riforme, rivoluzionarie e concrete, il Paese ha retto nel momento più duro dalla pandemia ed è potuto ripartire, facendo segnare una crescita record del Pil nel 2021. Da quando siamo entrati in Parlamento, la nostra azione ha sempre seguito un'unica strada: la tutela degli interessi dei cittadini". Lo scrive il Movimento 5 Stelle nell'introduzione al programma elettorale, pubblicato oggi sul sito ufficiale."Con il programma con cui ci presentiamo alle elezioni del prossimo 25 settembre intendiamo proseguire su questa strada e portare a termine il lavoro che abbiamo iniziato. A finte alleanze, matrimoni di comodo e balletti abbiamo preferito la serietà - sottolinea il M5S -. Per questo ci troverete schierati da un'altra parte: LA PARTE GIUSTA. La parte delle lavoratrici e dei lavoratori sottopagati e precari, per cui vogliamo introdurre un salario minimo legale di 9 euro lordi l'ora e agevolare la sottoscrizione di contratti a tempo indeterminato"."La parte dei giovani sfruttati, che vogliamo aiutare a costruire un percorso di vita indipendente attraverso l'eliminazione di stage e tirocini gratuiti e la stabilizzazione degli sgravi per l'acquisto della prima casa - prosegue il movimento -. La parte delle donne, a cui vogliamo garantire un'effettiva parità salariale. La parte della transizione ecologica e dell'ambiente, che vogliamo proteggere attraverso un nuovo Superbonus energia imprese, la stabilizzazione del Superbonus e degli altri bonus edilizi e quella del meccanismo della cessione dei crediti d'imposta, per garantire liquidità a cittadini e imprese.La parte delle imprese, che vogliamo sostenere con il taglio del cuneo fiscale, l'eliminazione dell'IRAP e il potenziamento del Fondo di salvaguardia. La parte della salute, che vogliamo tutelare riformando il titolo V della Costituzione per riportarla alla gestione diretta dello Stato e aumentando le retribuzioni del personale sanitario"."La parte dei diritti, che vogliamo allargare attraverso il matrimonio egualitario, la legge contro l'omotransfobia e lo Ius scholae. La parte della scuola, dell'università e della ricerca, per cui vogliamo aumentare i fondi e adeguare gli stipendi degli insegnanti ai livelli europei. La parte dell'Italia di domani, con cuore e coraggio. Un Paese che sia più equo e inclusivo, dove tutti vedano rispettati i propri diritti e nessuno resti indietro", conclude il M5S.- foto Agenziafotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Covid, 19.457 nuovi casi e 78 decessi nelle ultime 24 ore
    by Redazione on 14 Agosto 2022 at 12:21

    ROMA (ITALPRESS) - Sono 19.457 i nuovi casi di Coronavirus in Italia, su un totale di 131.302 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. E' quanto emerge dal quotidiano bollettino sull'emergenza pandemica diffuso dal Ministero della Salute. Sono 78 i morti, che portano il totale delle persone decedute per Covid da inizio pandemia a quota 174.060. I ricoverati con sintomi sono 7.543, dei quali 298 in terapia intensiva, 15 in meno rispetto a ieri.(ITALPRESS).

  • Immigrazione, Berlusconi “L’Europa ci deve aiutare”
    by Redazione on 14 Agosto 2022 at 10:55

    ROMA (ITALPRESS) - "L'immigrazione clandestina è un infame traffico di esseri umani ed è una grave minaccia per la nostra economia e la nostra sicurezza. Il mio governo l'aveva praticamente arrestata, con soli 4.000 immigrati nell'anno 2010, oggi è di nuovo un grande pericolo per l'Italia. L'Europa ci deve aiutare: bisogna fermare gli sbarchi siglando nuovi accordi con i paesi africani sul Mediterraneo, e coloro che riescono a sbarcare devono essere distribuiti fra i paesi europei in proporzione alla popolazione e alle possibilità economiche di ogni nazione. L'Europa deve gestire tutta insieme i rimpatri". Così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in uno dei video "Una pillola al giorno" dedicati ai punti del programma elettorale di Forza Italia. - foto Agenziafotogramma.it - (ITALPRESS).

  • Allegri “Puntiamo a vincere, la Juventus tra le 4-5 pretendenti”
    by Redazione on 14 Agosto 2022 at 09:56

    TORINO (ITALPRESS) - C'è attesa in casa Juve per l'esordio in campionato di domani sera allo Stadium contro il Sassuolo. I tifosi si aspettano di tornare a vincere ma le avversarie non mancano e la lotta al vertice si annunia più interessante che mai. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri preferisce mantenere prudenza, pur non nascondendo la naturale ambizione di un club destinato a vincere. "Non lo so se la Juve è più forte dello scorso anno - dice - Abbiamo sostituito degli ottimi giocatori che sono andati via con ottimi giocatori. La Juve ha il dovere di puntare a vincere, è una cosa difficile perchè ci sono squadre attrezzate, ci sono 4-5 pretendenti e noi siamo in mezzo a quelle. Dobbiamo lavorare in totale silenzio e migliorare la squadra sotto tutti i punti di vista - spiega Allegri - Bisogna fare un passo alla volta, le cose cambiano. Nella scorsa stagione abbiamo disputato un girone di ritorno straordinario fino alla partita contro l'Inter, abbiamo dovuto rincorrere per una partenza sbagliata. Le partite ora sono diverse da quelle di ottobre". Parlando invece delle dirette concorrenti Allegri mette davanti le milanesi: "Inter e Milan credo siano avanti rispetto agli altri, la Roma mi incuriosisce ma penso che Mou abbia fatto un ottimo lavoro. Rispetto agli anni precedenti cambia una cosa - spiega - mentre negli anni scorsi l'obiettivo era essere al top della condizione a marzo, quest'anno, dato che il campionato finisce a novembre per il Mondiale, gli obiettivi saranno due. Il primo è essere tra le prime quattro al 13 di novembre, il secondo è aver passato il turno di Champions".Il Sassuolo è sempre un avversario da affrontare con grande attenzione perchè conro i nerverdi le insidie possono essere sempre dietro l'angolo: "Giocheremo contro un Sassuolo che lo scorso anno ci ha battuto in casa: bisognerà fare una bella partita, la condizione non è ottimale ma è normale così. Domani è la prima squadra abbiamo lo stadio pieno e ci servirà tanto entusasiasmo da parte nostra e anche del pubblico". Per quanto riguarda i giocatori a disposizione per lèsrdo contro il Sassuolo: "Abbiamo fuori Rabiot e Kean per squalifica. Szczesny è in via di recupero, Akè ha una frattura del perone, Pogba speriamo di riaverlo il prima possibile, Chiesa lo rivedremo nella forma massimale a gennaio e Arthur ha un problema alla caviglia e ci sono anche delle voci di mercato e poi c'è Kaio gli altri sono disponibili. McKennie è disponibile. Kostic? E' un giocatore che crossa molto e che ha un primo controllo molto buono. Devo decidere tra lui, Cuadrado e McKennie di questi ne giocheranno due. Sono molto contento del suo arrivo. "Vlahovic sta bene. E' rientrato dopo il problema che ha avuto quest'estate ed è normale che ci voglia un attimo di pazienza prima di trovarlo al 100%. Ha le potenzialità e le capacità per fare una grande stagione e sicuramente la farà. Di Maria piu accentrato? Angel va sfruttato per quelle che sono le sue caratteristiche che sono di un livello superiore rispetto alla media"Allegri non si spinge avant in tema di mercato: "Ci pensa la società. Sono stati sostituiti i giocatori che sono andati via. Non dobbiamo farci distrarre dal mercato, perchè domani sarà una partita molto difficile. Un terzino al posto di Pellegrini?Ne abbiamo quattro. Tra l'altro abbiamo la fortuna che Danilo e De Sciglio possono giocare sia a destra che a sinistra. Pellegrini lo ringrazio per quello che ha fatto lo scorso anno. Luca ha giocato 21 partite nella Juventus che non sono poche. Non potevamo tenere cinque terzini".foto: LivePhotoSport (ITALPRESS).