Marsala, due catanesi in trasferta arrestati dalla polizia per spaccio di droga

Marsala, due catanesi in trasferta arrestati dalla polizia per spaccio di droga

Sequestrati 170 grammi di cocaina

Martedì 8 settembre u.s., a Marsala, la Polizia di Stato ha arrestato Rosario TORRISI, catanese classe 1987, domiciliato a Lentini e Santo Antonino Lorenzo GUZZARDI, catanese, classe 1992, entrambi con pregiudizi di polizia, in quanto colti nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e Santo GUZZARDI, anche per la violazione delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Catania cui risulta sottoposto. Intorno alle ore 10.30 un equipaggio del Commissariato di P.S., transitando per la Via Salemi, procedeva al controllo degli arrestati che viaggiavano a bordo dell’autovettura Renault modello Clio; dopo avere proceduto alla loro identificazione, avendo appreso che provenivano da Catania e non essendo in grado di fornire agli agenti alcuna valida spiegazione circa la loro presenza a Marsala,venivano sottoposti a perquisizione personale, anche in virtù dei gravi pregiudizi di polizia a loro carico. L’atto di ricerca veniva esteso al mezzo di trasporto con esito positivo, poichè sul predetto veicolo e, specificatamente all’interno del vano portaoggetti del cruscotto, si rinveniva un involucro in cellophane trasparente, con all’interno un pezzo di sostanza solida (in parte polverizzata) di forma irregolare, di colore bianco che al successivo esame effettuato da personale della Polizia Scientifica risultava essere cocaina del peso complessivo di 170 grammi. Visto il materiale rinvenuto, si procedeva altresì al sequestro delle somme di denaro in possesso ai nominati in oggetto, pari a 150 euro in quanto ritenute provento di attività illecita, così come si procedeva al sequestro dell’autovettura a bordo della quale entrambi i soggetti viaggiavano. Dopo le formalità di rito i due soggetti arrestati venivano condotti presso la Casa Circondariale di Trapani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

comunicato stampa