“Canone concordato”, incontro al comune di Marsala

“Canone concordato”, incontro al comune di Marsala

Siglata un’intesa tra sindacati dei proprietari e inquilini

Su invito dell’Amministrazione Di Girolamo, le Organizzazioni sindacali degli Inquilini e dei Proprietari hanno stamani sottoscritto un “Accordo Territoriale” che fissa regole chiare per la stipula dei contratti di locazione a “canone concordato”. Le parti interessate – presenti il vicesindaco Agostino Licari e l’assessore Rino Passalacqua – si sono incontrate a Palazzo Municipale, dove è stata raggiunta l’intesa. L’Accordo è propedeutico alla fruizione delle agevolazioni fiscali – a beneficio di locatari e locatori – previste dal “canone concordato”, sia per le imposte dirette sui redditi che per le imposte locali. Con l’“Accordo Territoriale”, APET CONFEDILIZA, CASA MIA, UPPI, ASPPI (in rappresentanza dei proprietari) e SUNIA, SICET, UNIAT, ANIA, FEDERCASA (per gli inquilini), hanno pure sollecitato il Comune ad attuare altri benefit fiscali sugli immobili ad uso abitativo. “Intanto plaudiamo all’iniziativa che ha una straordinaria valenza sociale, afferma il vicesindaco Licari; inoltre valuteremo se intervenire con ulteriori agevolazioni al fine di far emergere il nero e contrastare l’evasione”. Come previsto dalla vigente normativa, il “canone concordato” consente agli inquilini detrazioni fiscali sul costo dell’affitto che, a secondo del reddito familiare, può giungere fino a quasi 500 euro.

Comunicato stampa