Unità d’Italia, a Marsala si ricordano le vittime dell’11 maggio 1943

Unità d’Italia, a Marsala si ricordano le vittime dell’11 maggio 1943

Il sindaco Di Girolamo e il presidente Sturiano in visita al monumento dei caduti

Il sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo e il presidente del Consiglio comunale Enzo Sturiano hanno reso omaggio alle Vittime civili dell’11 Maggio 1943, i cui nomi sono riportati sulla stele di Villa Del Rosario. Qui, i due Rappresentanti istituzionali hanno osservato un momento di raccoglimento, con la preghiera e la benedizione dell’arciprete don Marco Renda, deponendo poi una Corona d’Alloro ai piedi del Monumento commemorativo. Una brevissima cerimonia a causa dell’emergenza sanitaria in corso, ma che le Autorità comunali hanno voluto comunque ricordare perché rappresenta un evento luttuoso – molto sentito dalla cittadinanza – che nella seconda guerra mondiale sconvolse Marsala.  Ma la Città, l’11 Maggio del 1860 fu pure protagonista di una delle più belle pagine della Storia Risorgimentale. Per questo oggi, idealmente, un pensiero va rivolto anche ai tanti garibaldini che – dopo lo Sbarco dei Mille a Marsala – sacrificarono la propria vita per l’Italia Unita.