Volley, sconfitta esterna per la Sigel Marsala

Volley, sconfitta esterna per la Sigel Marsala

Tre set a uno il risultato finale a favore della Futura Giovani

Nella prima di due trasferte di fila che il calendario ha voluto riservare alla Sigel, dopo aver ingaggiato una dura lotta, cede la squadra di Collavini alla Futura Giovani che trova una affermazione da tre punti nello scontro diretto della nona e ultima giornata di andata nel girone “B” di A2. Nella contesa di quattro set complessivi ha avuto buon gioco Busto quindi che ha saputo ritrovarsi e ritrovare il filo conduttore grazie a un prodigioso recupero nel quarto e ultimo parziale terminato ai vantaggi che sembrava destinato a prendere la strada della Sicilia con Dahlke spina nel fianco (a fine gara lo score della statunitense registra 21 palloni messi a terra per la causa azzurra, ndr) e presenza costante in partita. Capitan Bertaiola e compagne comunque abili a riprendere per i capelli ben due volte le sorti del match e a dettare legge, talvolta facendo la voce grossa e non è più una novità (le statistiche evidenziano come l’attacco della Sigel sia il quarto più forte del girone, ndr) per alcuni segmenti dell’incontro. Sfruttando la profondità del roster tra la seconda (si è verificato lo strappo al punteggio grazie ai guizzi finali di Galletti e Scirè, ndr) e la terza frazione con l’apporto nel piccolo di tutte e l’esuberanza determinata dagli ingressi della stessa Scirè e Buiatti, due che hanno dato grattacapi alla difesa delle cocche che hanno avuto il loro bel da fare per disinnescarle. Questa gara a Busto (che ce ne guardiamo bene non assegnava alla squadra che si fosse aggiudicata la partita la sicurezza di non prendere parte alla Poule Salvezza, ndr) non è stata altro che la netta conferma di un ulteriore step compiuto nel processo di crescita che si prefigge lo staff tecnico e che a distanza di poche settimane dovrebbe portare le azzurre a uno scalino superiore.
Il tempo di metabolizzare il K.O. e indirizzare la mente sul lavoro in palestra con la buona predisposizione del caso che si richiede in vista dell’altra battaglia sportiva di domenica 1 dicembre nel domicilio dell’IPAG S.lle Ramonda Montecchio (Vicenza) guidato da Alessandro Beltrami. La squadra castellana ha giocato e perso ieri il tie-break a Pontecagnano Faiano (Sa) contro l’ultima della classe, P2P Smilers Baronissi.
Qui di seguito le dichiarazioni di coach Paolo Collavini raccolte nell’immediato post-gara:
“Gestiamo troppi cambi e alla fine abbiamo, io e la mia panchina, fatto qualcosa di non consentito. Non abbiamo giocato una bella partita, abbiamo inserito per lunghi periodi formazioni inedite con ragazze che lo devo riconoscere lavorano duro durante la settimana. Così siamo partiti un pò contratti e c’è voluto un pò per riuscire ad esprimerci; alla fine il cerchio stava pure quadrando e stavamo per riprendere una gara quando eravamo andati sotto due set a uno. Guardiamo avanti adesso”