Volley, tie break fatale per la Sigel Marsala

Volley, tie break fatale per la Sigel Marsala

Dopo essere andate sotto 2-0 le marsalese non sono riuscite a completare la rimonta

La Sigel al PalaBellina vicina, come avvenuto in altre uscite di campionato, a recuperare una intera partita e ad ottenere la giusta ricompensa per l’energia mentale e fisica profusa nel corso delle due ore di gioco. Il valente avversario di Bertaiola e compagne sceso in Sicilia ad onorare il turno numero undici in A2 (2^giornata del girone di ritorno) aveva il nome di Roana H.R. Volley Macerata. Termina con il punteggio di tre set a due per le fuori regione il match tra la Sigel e la quarta forza del girone “B”. Proprio quel Macerata che nella gara di andata al Mar.Pel ci sconfisse con punteggio mediano. Così ancora un tie-break casalingo che non premia le azzurre che possono, letteralmente, mangiarsi le mani per aver permesso, prima di uscire l’orgoglio con una magistrale reazione, che i primi due giochi scivolassero in favore delle ospiti. Forse anche patendo degli strascichi post-Montecchio che si è portata con sè la squadra. Questa la progressione set: [19/25; 23/25; 25/22; 25/17; 11/15]. A Marsala non sono bastati i 18 punti a testa di Colarusso e Caruso, i 15 di Dahlke e i 13 di Mangani. Macerata portata in alto da due giocatrici in particolare: l’opposto Smirnova (23 centri) e l’attaccante Pomili (19 punti). Una partita, che se vogliamo, ci segnala ulteriormente come gli equilibri siano davvero predominanti.

Comunicato stampa