Dragaggio porto di Mazara, al via i lavori propedeutici di pulitura delle aree di colmata

Dragaggio porto di Mazara, al via i lavori propedeutici di pulitura delle aree di colmata

A dirigere gli interventi l’ing. Giancarlo Teresi, dirigente del Genio Civile di Trapani e direttore dei lavori incaricato dalla struttura commissariale della Regione Siciliana

Al via i lavori di pulitura delle aree della zona di colmata fuori terra del lungomare Fata Morgana in cui saranno depositati parte dei fanghi provenienti dal dragaggio del porto canale.

 “Sono lavori complessi – sottolinea il sindaco Salvatore Quinci – per cui occorre fare un passo dopo l’altro nel pieno rispetto di tutte le norme, specialmente quelle ambientali e quelle sulla sicurezza. Siamo molto soddisfatti perché finalmente questi lavori sono iniziati oggi e presto quest’area di cantiere sarà sistemata e pronta ad accogliere i fanghi del fiume Mazaro. Nel più breve tempo possibile avremo finalmente a Mazara la draga pronta a sistemare il nostro fiume”.

A dirigere gli interventi l’ing. Giancarlo Teresi, dirigente del Genio Civile di Trapani e direttore dei lavori incaricato dalla struttura commissariale della Regione Siciliana.

“Di fatto la procedura è avviata da tempo – sottolinea l’ing. Teresi -. Con i lavori nelle aree di colmata fuori terra, che prendono il via materialmente oggi, ripuliamo una zona nella quale abbiamo già verificato e caratterizzato i materiali che non sono pericolosi. Il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente. Successivamente a questi interventi predisporremo le vasche di colmata che serviranno a contenere i materiali da dragaggio che andremo ad asportare di volta in volta: materiali che saranno ricaratterizzati e riselezionati e tutti quelli che saranno utili serviranno per riqualificare questa zona fuori terra nella quale creeremo un’oasi ambientale di livello”.Al sopralluogo di avvio dei lavori di pulitura sono intervenuti insieme al sindaco Quinci ed all’ing. Teresi, i tecnici della Regione Siciliana e l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Michele Reina.

Comunicato stampa