Acqua e nitrati a Mazara, chiesta l’istituzione di una commissione consiliare

  • In MAZARA
  • 18 Febbraio 2022
  • 249 Views
Acqua e nitrati a Mazara, chiesta l’istituzione di una commissione consiliare

La commissione consiliare viene sollecitata per affrontare e risolvere le criticità relative all’acqua potabile


I cittadini di Mazara del Vallo (di seguito Mazara) soffrono, da molto tempo, di croniche carenze e disfunzioni nella fornitura di acque potabili nonostante le evidenze che la città “galleggi” su un “oceano” di acqua dolce perlopiù localizzato sotto terra (acque freatiche).
Le croniche criticità del passato sono state acuite, negli ultimi anni, dalla diminuzione delle piogge, dall’aumento dei consumi (con conseguente abbassamento delle falde e aumento del rischio di ingressione di acqua marina), da ripetute e prolungate interruzioni della distribuzione di acqua a “macchia di leopardo” e, più grave, dalla contaminazione principalmente causata dall’accumulo di nitrati, che ha determinato da un lato il divieto di uso “potabile” in alcuni quartieri di Mazara (data la tossicità dei derivati metabolici prodotti dall’ingestione dei nitrati) e dall’altro lato interventi-tampone per mitigare nell’immediato i disagi agli utenti.
In particolare, gli interventi immediati attivati dall’attuale giunta comunale (si ricorda che l’acqua potabile è pubblica e che il comune è l’ente deputato alla gestione del servizio) sono consistiti nel promettere la fornitura idrica tramite autobotti per gli utenti commerciali e invitare i cittadini interessati a procacciarsi l’acqua per bere e cucinare in fontane indicate dal comune come esenti dal problema nitrati.
Inoltre, in seguito alle richieste dall’ASP, il comune ha dovuto indicare interventi sia a medio che lungo termine.
Per i primi (1 – 2 anni), il comune di Mazara ha deciso di istallare un “depuratore” a scambio ionico.
Per i secondi (5 – 10 anni), il comune di Mazara aveva prima ipotizzato l’attivazione di un dissalatore marino, ipotesi poi scartata a favore di un allacciamento con un acquedotto della società privata Siciliacque, che dovrebbe veicolare le acque provenienti da Montescuro e che già rifornisce altri comuni della Sicilia meridionale.
Per quanto concerne il rifornimento tramite autobotti, nonostante le richieste ufficiali all’ente gestore, nulla è trapelato né sulle modalità con le quali avviene il rifornimento né sulle certificazioni della qualità dell’acqua distribuita né sui controlli per verificare che gli esercenti utilizzino effettivamente solo l’acqua potabile conferita dal comune per le loro attività.
Per quanto concerne l’invito ai cittadini di andare alle fontanelle è evidente che si tratta di un intervento in contrasto sia con i pregressi regolamenti comunali sia con quanto richiesto dalla ASP per cui, nell’immediato, il servizio delle autobotti dovrebbe essere garantito anche alle utenze domestiche interessate dal divieto.
Per quanto concerne il depuratore a scambio ionico, peraltro ancora nella fase progettale (i lavori per la sua messa in opera non sono iniziati almeno alla data della presente), mentre la sua efficacia/efficienza e congruità con un rapporto costo/benefici ridotto al minimo possibile sono stati recentemente posti in discussione tramite esposto presso il Prefetto di Trapani.
Infine, per l’opzione acquedotto – Siciliacque dovrebbe essere superfluo ricordare che i cittadini italiani hanno espresso in un referendum un NO deciso alla privatizzazione optando per la gestione pubblica dell’acqua. Di conseguenza, anche la prospettiva dell’acquedotto dovrebbe essere implementata sotto l’egida della gestione comunale.
Per quanto sopra esposto, i sottoscritti chiedono che si costituisca una commissione consigliare per affrontare e risolvere le criticità relative all’acqua potabile intervenendo sui molteplici aspetti che sembrano averla determinata che, in appendice, si è cercato di elencare in modo sintetico.

COMITATO CITTADINO PER LA TUTELA DELLE RISORSE
IDRICHE E AMBIENTALI DEL TERRITORIO DI MAZARA DEL VALLO
MAZARA ASCIUTTA (GRUPPO FACEBOOK)
ASSOCIAZIONE PRO CAPO FETO APS
MAZARA DEL VALLO
ASSOCIAZIONE GIVA
DELEGAZIONE DI MAZARA DEL VALLO

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Conte “Guardiamo con preoccupazione al futuro”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 14:56

    ROMA (ITALPRESS) - "Noi siamo pronti a difendere i nostri valori, non faremo nessuno sconto, siamo consapevoli che c'è stata una rimonta per la nostra forza politica, ma non festeggiamo, guardiamo con preoccupazione al futuro". Lo ha detto il leader del M5S, Giuseppe Conte, in conferenza stampa. "Noi saremo un baluardo della Costituzione per quanto riguarda eventuali percorsi riformatori. Il tema del presidenzialismo non significa necessariamente una svolta autoritaria, ma se non sei maggioranza nel Paese invito il centrodestra a non rischiare di abbracciare una prospettiva molto impegnativa", ha aggiunto. Quindi, ha spiegato: "Invito il centrodestra, che si candida a guidare il Paese, a comprendere che quando non si è maggioranza nel Paese è bene non avventurarsi in progetti di riforma costituzionale senza un confronto con tutte le forze politiche, si rischia una bocciatura sonora come quella che prese Renzi". Per Conte, quindi, "abbiamo da riattivare un percorso interno anche per quanto riguarda i territori, questo risultato ci dà grandissime energie ed entusiasmo per rilanciare l'azione del Movimento".(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Colombo non basta, l’Under 21 fa 1-1 contro il Giappone
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:51

    CASTEL DI SANGRO (ITALPRESS) - L'Under 21 azzurra non va oltre l'1-1 contro i pari età del Giappone nell'amichevole giocata al "Patini" di Castel di Sangro. Più ombre che luci per la squadra di Nicolato che ha trovato davanti a sè un ostacolo arcigno e mai domo, avendo in Colombo forse l'unica vera nota positiva della giornata mentre il centrocampo ha faticato oltre il dovuto, commettendo una quantità eccessiva di errori gratuiti e disimpegni sbagliati.La prima parte di gara vede un'Italia che fin da subito fatica ad imporsi nel dominio territoriale e a creare pericoli contro un Giappone molto raccolto in 4-2-3-1 che punta tutto sulle ripartenze. Il centrocampo azzurro ha un giropalla lento e prevedibile e gli asiatici controllano senza troppo affanni, almeno fino a 10' dall'intervallo quando Vignato ha una prima conclusione deviata provvidenzialmente in angolo da Honda. Sono gli ospiti però ad essere i più pericolosi prima del vantaggio dell'Italia, con Hosoya che, servito in area, prova da ottima posizione una sorta di mezzo pallonetto che si spegne a lato. E' quasi una sveglia per gli azzurrini che trovano l'1-0 grazie ad un sinistro molto bello di Colombo che sorprende Sasaki. Nel finale di frazione Suzuki tenta di destro ma la palla finisce ancora fuori. A inizio ripresa subito due cambi per l'Under 21, con gli ingressi di Cambiaso e soprattutto Parisi, che a sinistra si dimostra molto più volenteroso di un deludente Udogie. L'inserimento dell'esterno dell'Empoli dà subito i suoi frutti ma la rete segnata da Esposito al 47' viene annullata giustamente per fuorigioco del numero 19 azzurro. Il Giappone risponde 4' dopo con un'incursione del neo entrato Sato che viene fermata da Caprile, con Scalvini che poi mette in angolo. E' il preludio del pareggio ospite firmato da Fujio di testa su cross da destra di Hosoya. Fujita poco prima dell'ora di gioco spaventa ancora Caprile. Nicolato, insoddisfatto della prestazione dei suoi e considerato anche l'infortunio di Scalvini, fa entrare Cambiaghi, Bove e Canestrelli. Un colpo di testa di quest'ultimo su cross da destra di Cambiaso prova a scuotere i suoi (73'), ma serve soprattutto un colpo di reni di Sasaki per dire no a Colombo su un inserimento in area e conclusione finale ancora di sinistro dell'attaccante del Lecce (77'). Nella parte conclusiva di gara esordio per Moro e Ruggeri, che si aggiungono a Caprile per i tre debuttanti assoluti di giornata ma il risultato non cambia più.- foto Image - (ITALPRESS).

  • Bce, Lagarde “Prevediamo nuovi rialzi dei tassi di interesse”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:25

    BRUXELLES (ITALPRESS) - "Le conseguenze economiche della guerra in Ucraina per l'area euro hanno continuato a farsi sentire dal nostro ultimo incontro in giugno e le prospettive si fanno più fosche". Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, in audizione alla commissione Affari economici del Parlamento europeo. "Allo stato attuale - aggiunge - prevediamo di aumentare ulteriormente i tassi di interesse nei prossimi incontri per smorzare la domanda e prevenire il rischio di un persistente spostamento al rialzo delle aspettative di inflazione". "L'inflazione rimane troppo alta ed è probabile che rimanga al di sopra del nostro obiettivo" del 2% "per un lungo periodo". (ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-

  • Elezioni, Fico “Dialogo con il Pd? Aspettiamo risultati loro congresso”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:11

    NAPOLI (ITALPRESS) - "Ho letto che Enrico Letta convocherà ilprima possibile il Congresso del Partito Democratico. Non mettobocca in casa di altri, aspettiamo il risultato del loro Congresso e vedremo che farà il Pd. Per ora faremo opposizione continuando a portare avanti i nostri temi, poi vedremo in che modo si potrà dialogare". Lo dice il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico rispondendo a una domanda nel corso di una conferenza stampa convocata dal Movimento 5 Stelle a Napoli per commentare i risultati elettorali in Campania e sull'intero territorio nazionale.- foto: xc9/Italpress (ITALPRESS).

  • Elezioni, Tajani “Il centrodestra è pronto a governare”
    by Redazione on 26 Settembre 2022 at 13:00

    ROMA (ITALPRESS) - "Per la prima volta sarà un privilegio servire l'Italia qui da Montecitorio. Ringrazio Silvio Berlusconi, tutti i militanti di Forza Italia che non si sono mai risparmiati in questa campagna elettorale, i tanti amici che hanno contribuito alla mia vittoria nel collegio dei Castelli Romani. Il centrodestra è pronto a governare il Paese per i prossimi cinque anni. Forza Italia sarà l'anima europeista e liberale, la garanzia sul piano internazionale del prossimo esecutivo. Ora subito a lavoro per tutelare famiglie e imprese. Non c'è tempo da perdere". Lo scrive sui social Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia.(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-