Aggiudicati i lavori di estumulazione del reparto n. 20 del vecchio cimitero di Mazara

Aggiudicati i lavori di estumulazione del reparto n. 20 del vecchio cimitero di Mazara

Gli interventi  inizieranno presumibilmente nella settimana successiva alla ricorrenza dei Defunti

Sarà l’impresa S.C.M. Costruzioni di Mussomeli a realizzare gli interventi di estumulazione del reparto 20 del vecchio cimitero comunale: in totale 217 loculi di persone decedute da oltre cinquant’anni. E’ stata pubblicata nell’albo pretorio online del portale istituzionale la determina del dirigente del Settore “Servizi alla Città e alle Imprese” di approvazione dei verbali relativi alla gara telematica Mepa e di affidamento dei lavori, che l’impresa si è aggiudicata con un ribasso di circa il 25% per un importo netto di aggiudicazione di circa 33mila 700euro oltre oneri di sicurezza per circa 4mila 700 euro.  Gli interventi  inizieranno presumibilmente nella settimana successiva alla ricorrenza dei Defunti. Sono stati programmati per fronteggiare l’emergenza loculi e riguarderanno in particolare: la ricomposizione delle salme singolarmente in applicazione delle prescrizioni vigenti con scritta di riconoscimento individuale e conservazione in apposito luogo all’interno dell’impianto cimiteriale. I loculi liberati saranno adeguati nelle dimensioni, dagli attuali 60 cm a 75 cm, con imbiancatura/disinfestazione, rifacimento delle solette deteriorate e ripristino di tratti di muratura con intonaco. Lo scorso mese di aprile è scaduto il termine per eventuali richieste di rinnovo delle concessioni da parte degli eredi. Nei mesi scorsi sono stati completati lavori di estumulazione dei reparti 13 e 35; nei prossimi giorni verranno avviati i lavori del reparto 20, mentre altre estumulazioni riguarderanno nei prossimi mesi anche i reparti 9 e 29, per i quali debbono ancora espletarsi le procedure di gara, mentre gli avvisi destinati ai cittadini-eredi per eventuali richieste di rinnovo delle concessioni sono anche per questi reparti scaduti nello scorso mese di aprile. Come già sottolineato in precedenza dall’assessore comunale ai Servizi Cimiteriali Alessandro Norrito “l’accelerazione impressa dall’amministrazione alle procedure che consentono di fronteggiare l’emergenza loculi ha già portato e porterà entro fine anno in totale a liberare circa 1000 loculi”. Nel piano delle opere pubbliche 2022 è inoltre previsto l’ampliamento del cimitero con vendita di loculi su carta. Ulteriori dettagli verranno forniti nelle prossime settimane. I lavori di estumulazione sono possibili soltanto in 7 mesi dell’anno (sono vietati per legge dal primo maggio al 30 settembre).

comunicato stampa