Clamoroso Mazara calcio, rinuncia al campionato?

Clamoroso Mazara calcio, rinuncia al campionato?

Sono queste le voci che circolano insistentemente in queste ore

Il presidente del Mazara calcio, Davide Titone, avrebbe deciso di non partecipare alla ripresa del campionato di eccellenza, ormai prossimo a riaprire i battenti dopo la lunga pausa provocata dall’emergenza Coronavirus. La clamorosa notizia è rimbalzata oggi sul sito Goal Sicilia.it ed immediatamente ha fatto il giro nei corridoi sportivi della città di Mazara del Vallo e tra gli affezionati della squadra mazarese, che tra l’altro sino a qualche giorno addietro appariva del tutto pronta a riprendere le ostilità in campo.  E lo stesso sito Goal Sicilia.it si spinge addirittura più in avanti affermando che il presidente Titone ha già consegnato o si appresterebbe a consegnare la squadra al sindaco Salvatore Quinci.  Una decisione improvvisa, insomma, ed alquanto drastica che non lascerebbe intravvedere un qualche spiraglio di ripensamento, come del resto ha lasciato intendere mister Dino Marino, da noi contattato telefonicamente rimandandoci ad un probabile, imminente, comunicato stampa del presidente Titone. La svolta che starebbe alla base del “liberi tutti”,  stando alle voci delle ultime ore, consisterebbe nella oggettiva difficoltà “logistica”, collegata strettamente ad una difficoltà “economica”, ambedue strettamente collegate al nuovo format di questo scorcio finale di campionato, che oltre a comportare delle difficoltà “tecniche” si porta dietro anche un consistente impegno economico. Sta a significare, quindi, che la partecipazione a questo scorcio finale del torneo viene ora visto alquanto “rischioso” e che comunque questa partecipazione al rischio comporterebbe per la società un impegno economico di circa 50-60 mila euro.  Quasi una “roulette” russa con nessuna certezza e tante probabilità, invece, di finire al tappeto, non quello verde del campo di gioco, bensì quello dove si potrebbe finire con il perdere davvero tutto.