Controlli dei carabinieri di Mazara, scattano due arresti

Controlli dei carabinieri di Mazara, scattano due arresti

Gli arrestati sono un 28enne e un 47enne

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Compagnia Carabinieri di Mazara del Vallo, finalizzati alla repressione dei reati in genere.

In tale ambito, i Carabinieri sono stati impiegati in numerosi servizi di polizia giudiziaria e di controllo del territorio, anche e soprattutto in orari serali e notturni. 

A Campobello di Mazara, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, per il reato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni, un cittadino tunisino classe 92 già noto alle forze dell’ordine. Nello specifico, verso le ore 22,00 dello scorso giovedì, la Centrale Operativa dei Carabinieri riceveva una segnalazione circa una lite in corso tra soggetti extracomunitari. I militari intervenuti riscontravano la presenza del 28enne tunisino in evidente stato di agitazione che, senza un apparente motivo, si scagliava contro i Carabinieri con in mano una bottiglia di vetro, mettendo anche in pericolo l’incolumità degli operanti.Immobilizzato in pochi attimi veniva tratto in arresto e convalidato l’arresto veniva posto agli arresti domiciliari.

Nel Comune di Mazara del Vallo invece i Carabinieri della locale Stazione unitamente a quelli della Sezione Radiomobile hanno arrestato GUERRERA Gasparemarsalese 47enne già noto alle forze dell’ordine sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Nel corso di un normale servizio di pattuglia finalizzato al controllo del territorio nella città di Mazara del Vallo, i militari hanno notato, sulla statale 115, l’uomo camminare a piedi proveniente dalla città di Marsala, in palese violazione delle prescrizioni impartite, in quanto sprovvisto di autorizzazione. Accertata la validità della misura cautelare e l’allontanamento dell’uomo senza giustificato motivo dalla propria abitazione e in assenza di autorizzazioni da parte dell’Autorità Giudiziaria, lo stesso è stato dichiarato in arresto e risottoposto agli arresti domiciliari.

comunicato stampa