Video – Mazara, non si ferma la protesta dei familiari dei marittimi sequestrati in Libia

Video – Mazara, non si ferma la protesta dei familiari dei marittimi sequestrati in Libia

I familiari chiedono a gran voce la liberazione e il ritorno a casa dei propri cari

Sono passati 103 giorni dal sequestro dei marittimi da parte della Libia e ancora oggi non si registrano novità. Intanto, non si ferma la protesta dei familiari dei marittimi che chiedono a gran voce la liberazione e il ritorno a casa dei propri cari. Anche stamattina cori e proteste sotto la casa mazarese dei genitori del ministro Alfonso Bonafede.

Il video della protesta