Mazara, pulitura caditoie stradali

Mazara, pulitura caditoie stradali

I lavori sono stati affidati all’impresa Autospurgo Pipitone di Mazara, per un importo di circa 32mila oltre iva

Prosegue la pulitura delle caditoie stradali del territorio comunale per prevenire allagamenti in caso di piogge. L’amministrazione comunale, con determina del dirigente del settore tecnico n. 1845/2021 ha affidato all’impresa Autospurgo Pipitone di Mazara del Vallo, per un importo di circa 32mila oltre iva, i lavori di pulitura di un numero stimato di circa 800 caditoie, oltre allo spurgo e disintasamento delle condotte fognarie eventualmente otturate. “Dopo avere completato la pulizia di numerose caditoie nei pressi degli istituti scolastici cittadini in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico – spiega l’assessore ai Lavori Pubblica Michele Reina – stiamo procedendo già da alcune settimane alla pulitura delle restanti caditoie dislocate nel territorio, a partire da un lotto di circa 800, per prevenire per quanto possibile il fenomeno degli allagamenti in caso di abbondanti piogge. Siamo già intervenuti nelle caditoie anche nei mesi passati con l’impresa aggiudicataria del precedente appalto, che dopo avere completato la pulitura di circa 900 caditoie ha però interrotto il rapporto contrattuale, costringendoci ad un nuovo affidamento. Con questo nuovo servizio – prosegue Reina – garantiamo sia la pulizia di questo ulteriore lotto di caditoie che interventi in emergenza per lo spurgo di tratti fognari a prezzo già concordato con l’utilizzo di pompe ad alta pressione e di due mezzi. Nei prossimi mesi – prosegue Reina – completeremo la pulizia di tutte le caditoie nell’ambito di un piano che è già stato avviato nel 2020”. Sul fronte del pericolo allagamenti in caso di forti piogge l’assessore Reina chiarisce:

“Siamo consapevoli e debbono esserlo anche i cittadini che da nord a sud tutto il territorio italiano e quindi anche il nostro subisce gli effetti del cambiamento climatico che sempre più spesso origina improvvise ‘bombe d’acqua’ con piogge brevi ma molto intense. Questo fenomeno, unito al fatto che le condotte fognarie sono vetuste – osserva Reina – spesso origina allagamenti in alcuni tratti stradali che però si risolvono nel giro di poche ore. E’ un fenomeno con il quale dobbiamo convivere – conclude Reina – e che tentiamo di contrastare con ogni mezzo a partire da due tipologie d’intervento: la pulitura delle caditoie d’un lato ed il pronto intervento in caso di allagamenti dall’altro”.

comunicato stampa

Agenzia di Stampa Italpress - Top News sulla notizia con una squadra veloce ed affidabile

  • Elezioni, Conte “Nessuna lista di fedelissimi ma una piccola squadra”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 15:15

    ROMA (ITALPRESS) - "Non è questione di fedelissimi: ho proposto questo listino ristretto, una piccola squadra di 15 persone" che "possono contribuire a realizzare le nostre battaglie". Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, intervistato dal direttore de La Stampa, Massimo Giannini, nella trasmissione "30 minuti al Massimo". Sui rapporti con Beppe rillo dice: "Sono molto buoni, ci sentiamo costantemente. C'era stata effettivamente una incomprensione iniziale, ma ora c'è stata una ricomposizione. C'è stato un momento di scontro vero", ma ora "si è trovato un equilibrio e riusciamo a collaborare".Foto: agenziafotogramma.it (ITALPRESS).

  • Elezioni, Meloni “Priorità della sinistra lontane dalla realtà”
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 14:21

    ROMA (ITALPRESS) - "Lo Ius Soli è uno dei principali obiettivi della sinistra e a ribadirlo è Roberto Speranza, definito un punto di riferimento da Enrico Letta. Le loro priorità rimangono sempre le stesse, lontane dalla realtà e dai bisogni degli italiani. Il 25 settembre avrete la possibilità di invertire la rotta scegliendo Fratelli d'Italia. Noi siamo pronti". Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.(ITALPRESS). -foto agenziafotogramma.it-

  • Piero Angela, folla in Campidoglio per l’ultimo saluto
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 13:51

    ROMA (ITALPRESS) - Un piccolo dinosauro con la scritta "grazie maestro", un missile e un quadretto con le note dell'Aria sulla quarta corda di Bach, quella che ormai per tante generazioni di italiani è la musica di SuperQuark perchè "sulle note di quest'aria ci ha fatto viaggiare nella conoscenza" e poi tanti piccoli mazzi di fiori accanto alle rose rosse che coprono il feretro e alle corone del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Consiglio, della RAI e Mondadori e ai gonfaloni della città metropolitana di Roma Capitale, della città di Torino - sua città natale - e della regione Piemonte oltre che del Comune di Montelupo Fiorentino di cui era cittadino onorario dal 2018. L'omaggio più grande a Piero Angela è quello commosso e silenzioso del suo pubblico. E' un fiume ininterrotto di persone di tutte le età e di ogni provenienza, infatti, quello che da questa mattina sfila per la Piazza del Campidoglio per raggiungere la Sala della Protomoteca, aperta fino alle 19, e rendere omaggio al giornalista e divulgatore scientifico scomparso a Roma sabato scorso, 13 agosto, all'età di 93 anni. La camera ardente è stata aperta alle 11,30 - dopo una breve cerimonia laica - ma già dalle 9 in tanti avevano preso posto nella piazza del Campidoglio per attendere pazientemente il proprio turno di ingresso. Ad accogliere il feretro, il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, insieme ai figli di Angela, Alberto e Christine, e alla moglie, Margherita Pastore. Tocca al figlio Alberto, definito da molti l'erede naturale anche rofessionalmente, il compito di ricordare e raccontare il padre e il collega: "le persone che amiamo non vorrebbero mai lasciarci, però accade. Mio padre è riuscito sempre a unire pur mantenendo le sue opinioni. In questi giorni ci hanno sorpreso messaggi, articoli, pieni non di dolore ma di amore, un sentimento che rimane e che si trasforma in valore. E i valori sono eterni". "Ci ha insegnato tante cose, con libri e trasmissioni, ma anche con l'esempio: negli ultimi giorni mi ha insegnato a non aver paura della morte, la sua serenità mi ha davvero colpito. Se ne è andato soddisfatto - ha poi aggiunto Alberto Angela - come quando ci si alza dopo una cena con gli amici. Quando ha capito che era arrivata la fine ha concluso le trasmissioni e il disco jazz, discorso ai familiari e al pubblico e poi il giorno dopo se ne è andato. Sembrava riservato ma dentro aveva un fuoco. Per me continuerà a vivere attraverso i libri, le trasmissioni, i dischi jazz, ma anche in tutti quei ragazzi che hanno speranza nel futuro e cercano l'eccellenza, nei ricercatori che cercano di andare a meta nonostante tutte le difficoltà, in tutte le persone che cercano di unire e non di disunire, nelle persone che cercano la curiosità e le bellezze della natura, quelle che cercano di assaporare la vita. L'eredità che lascia a tutti noi è importante, ed è un'eredità non fisica o di lavoro, ma di atteggiamento nella vita: quello che ci ha detto come ultima cosa è stato 'anche voi fate la vostra partè. E io cercherò di fare la mia". Un discorso accolto da un fragoroso, sentito e prolungato applauso che ha riempito la sala dove per tutto il pomeriggio Alberto è rimasto insieme ai suoi figli a ringraziare i presenti e a stringere la mano di quanti hanno voluto portare ricordi, condoglianze e affetto alla sua famiglia per la scomparsa del padre, di quel Leonardo Da Vinci con cui ha vissuto "come figlio, come collega, come persona normale che si è trovata davanti una mente eclettica, una persona capace di dare la risposta giusta sempre, in qualunque settore, dall'ambito industriale a quello della ricerca con una grande capacità di sintesi e analisi e in modo pacato" e anche per via di quell'aforisma che amava ripetere ("Siccome una giornata ben spesa dà lieto dormire così una vita ben usata dà lieto morire").Tra le personalità che hanno voluto portare il loro saluto al volto televisivo che ha portato per decenni la scienza e la conoscenza nelle case di generazioni di italiani, oltre al sindaco Gualtieri e al presidente della regione, Nicola Zingaretti, anche i vertici RAI (la presidente Marinella Soldi, l'AD Carlo Fuortes, il direttore per il genere Approfondimento, Antonio Di Bella), Renzo Arbore, Dario Franceschini, Enrico Giovannini e Pierferdinando Casini e Enrico Letta. (ITALPRESS)- foto xc5-

  • Europei tuffi, Elena Bertocchi vince l’oro da un metro
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 12:50

    ROMA (ITALPRESS) - Trionfo azzurro nella gara di trampolino da un metro agli Europei di tuffi in corso a Roma. Elena Bertocchi ha vinto la medaglia d'oro con 264.25 punti, Chiara Pellacani ha conquistato il bronzo con 259.05. Argento per la svedese Emma Gullstrand con 259.95, appena 60 centesimi di punto meglio della 19enne romana. Bertocchi si conferma dunque campionessa europea dopo il trionfo di Budapest.Una medaglia di bronzo per l'Italia è arrivata anche dal sincro misto dalla piattaforma. Sarah Jodoin Di Maria ed Eduard Timbretti Gugiu hanno chiuso con 290.28 punti, battuti soltanto dai britannici Kyle Kothari e Lois Toulson (300.78) e dagli ucraini Sofiia Lyskun e Oleksii Sereda (298.59). "Non siamo stati perfetti ma concentrati fino alla fine - ha dichiarato Timbretti Gugiu - abbiamo riposato bene e siamo andati a dormire presto". "Siamo partiti un pò male ma non siamo stati così disastrosi - ha raccontato con un sorriso Jodoin di Maria - e alla fine abbiamo fatto cinque tuffi regolari. Siamo contentissimi", ha aggiunto l'azzurra che salta con i legamenti del polso rotti e il tricipite della spalla sinistra strappato. "Stringo i denti ma quando salto fa male. L'operazione al polso è prevista l'8 settembre mentre la spalla la curo con la fisioterapia".- Foto agenzia Fotogramma.it -(ITALPRESS).

  • Covid, 8.944 nuovi casi e 70 morti nelle ultime 24 ore
    by Redazione on 16 Agosto 2022 at 12:41

    ROMA (ITALPRESS) - Sono 8.944 i nuovi casi di Covod-19 nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I decessi sono invece 70. I tamponi processati tra molecolari e antigenici sono stati 63.549, che fanno rilevare un tasso di positività al 14,1%. Per quanto riguarda i ricoveri, in calo i pazienti in terapia intensiva, 299 in totale e due in meno rispetto a ieri, mentre salgono quelli generici a quota 7.544, 40 in più. Le regioni con più casi sono Campania e Veneto (con 903 casi giornalieri), seguite dalla Lombardia (783).(ITALPRESS).-foto agenziafotogramma.it-