Il comune di Mazara ammesso a un finanziamento per la fornitura di compostiere

Il comune di Mazara ammesso a un finanziamento per la fornitura di compostiere

Il progetto del comune di Mazara da 880 mila euro è tra i 5 approvati sui 97 presentati e prevede la fornitura di quattro compostiere

“Il nostro progetto per la fornitura di 4 compostiere elettromeccaniche per il compostaggio dei rifiuti organici, da collocare nelle periferie cittadine, è stato ritenuto meritevole di accoglimento dall’Assessorato regionale all’Energia che, su 97 progetti esaminati ne ha ammessi alla fase successiva soltanto 5 tra cui il nostro per un investimento complessivo di 880 mila euro”. Lo ha detto il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci, annunciando con soddisfazione che con decreto n. 1161 del 6 dicembre 2019 il dirigente generale del Dipartimento Acqua e Rifiuti dell’Assessorato regionale all’Energia Salvatore Cocina ha reso noto l’esito della fase istruttiva dei 97 progetti partecipanti all’avviso pubblico “Realizzare le azioni previste nei piani di prevenzione e promuovere la diffusione di pratiche di compostaggio domestico e di comunità”, ammettendo il progetto del Comune di Mazara del Vallo tra i soli 5 su 97 presentati. “Pur consapevoli che il problema legato allo smaltimento dei rifiuti organici non può essere risolto dalle compostiere ma da impianti efficienti che al momento sono carenti nella Regione Sicilia – ha aggiunto il sindaco Quinci –  abbiamo voluto partecipare all’avviso pubblico regionale per la concessione di agevolazioni in favore dei Comuni per il sostegno delle attività di compostaggio con un progetto di qualità ritenuto meritevole dall’Assessorato regionale all’Energia. Attendiamo ora fiduciosi la seconda fase per il definitivo finanziamento”. Il progetto del Comune, elaborato su incarico del Sindaco dal funzionario tecnico Michele Caldarera ( responsabile del procedimento il geometra Vito Pinta) è stato approvato dalla Giunta Quinci nel settembre 2019 e trasmesso alla Regione per la partecipazione all’avviso pubblico. Prevede in particolare la fornitura e collocazione di 4 compostiere con opere connesse anche di videosorveglianza nelle zone di Tonnarella, contrada Cartubuleo e Mazara Due (2 compostiere). Ogni compostiera dovrà avere la capacità di compostaggio di 80 tonnellate di rifiuti organici all’anno.L’Amministrazione Comunale, con l’ausilio dell’esperto ambientale ing. Francesco Seidita, segue costantemente l’iter procedurale con l’auspicio che superato il primo step di ammissione possa esserci a breve il finanziamento definitivo. Per particolari sul progetto consultare la pagina “Amministrazione Trasparente”: Progetto

Comunicato stampa