Riscossione Imu a Mazara, affidamento diretto del Comune alla Delisa per 38 mila euro

Riscossione Imu a Mazara, affidamento diretto del Comune alla Delisa per 38 mila euro

Il servizio verrà garantito per un anno


Il Comune di Mazara del Vallo accelera sul fronte dell’accertamento e riscossione dell’Imu. Con propria determina datata 5 agosto 2020, ma pubblicata soltanto oggi all’albo pretorio online, il dirigente del settore finanziario di Palazzo dei Carmelitani, Maria Stella Marino, ha proceduto all’affidamento diretto del servizio alla società Delisa di Palermo tramite il Mepa, il Mercato elettronico della pubblica amministrazione, per un importo di ben 38 mila euro oltre Iva. Una scelta esterna poiché, scrive la dirigente, il personale comunale è stato impegnato a fare altro, come tutta la procedura afferente la rateizzazione dei tributi locali. Da qui, la scelta di affidarsi all’esterno e procedere con un affidamento diretto. Il servizio verrà garantito per un anno e, nel dettaglio, riguarda l’ammodernamento e il supporto all’attività di accertamento dell’evasione e dell’elusione Imu per gli anni che vanno dal 2016 al 2019, come l’avvio di un’indagine tributaria, l’emissione dei provvedimenti di accertamento e quant’altro.(riproduzione riservata)